L’ex parlamentare leghista Dario Galli verso la candidatura a sindaco

L'ex primo cittadino in pole position per guidare il centrodestra cittadino alle prossime elezioni di primavera. La Lega: "È uno dei possibili ma non è il nome conclusivo"

Volti a Varese
Dario Galli

Ex sindaco di Tradate, ex parlamentare per la Lega Nord, ex presidente della Provincia di Varese. Dario Galli potrebbe essere il nome di punta del centrodestra cittadino alle prossime elezioni che si svolgeranno in primavera. Un nome con il quale la Lega Nord, e la possibile coalizione di centrodestra, probabilmente punteranno per affrontare il sindaco uscente Laura Cavalotti che da tempo ha annunciato di ricandidarsi per un secondo mandato, sostenuta da Partito Democratico e Partecipare Insieme Tradate.

Dalla segreteria del Carroccio cittadino, guidata da Alessandro Morbi, non confermano né smentiscono la scelta di Galli: «Per il candidato sindaco, come Lega Nord stiamo lavorando e avendo incontri con le altre forze di centrodestra per arrivare ad un accordo comune su un nome condiviso con tutti. Galli o non Galli si vedrà, al momento è uno dei possibili ma non è il nome conclusivo stiamo lavorando».

Morbi sottolinea anche il percorso che sta facendo la sezione cittadina del partito: «Come lista Lega Nord sicuramente ci saranno delle new entry, sia di giovani che di donne. La squadra avrà qualche conferma di persone delle passate amministrazioni ma ci saranno anche diverse novità. Sul programma abbiamo le idee chiare: un punto fondamentale sarà quello di riallacciare quel rapporto tra amministratori e dipendenti del comune al fine di collaborare nel miglior modo per il bene della citta (cosa che in questi ultimi anni è un po mancato)».

Non manca l’accenno ai richiedenti asilo e alle opere pubbliche: «Come lega nord non accetteremo piu l’arrivo di finti profughi sul territorio comunale e vedremo di completare quelle opere che non siamo riusciti a completare nei nostri mandati e che l’attuale amministrazione ha lasciato al degrado e abbandono (area feste). Sicuramente ci sarà un’attenzione anche alla cultura e alla nostra bella bibbioteca che deve tornare ad essere un fiore all’occhiello per il territorio. Un invito personale come segretario Lega Nord è quello di invitare i cittadini e le associazioni che vogliono confrontarsi con noi o anche portare i loro problemi e nuove ideee, a venirci a trovare nella nostra sede tutti i lunedi sera dalle 21.30».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    C’è una parola ricorrente nei verbali dei consigli comunali all’epoca di Galli e Candiani. La parola è “cementificazione” e si è vista sotto gli occhi di tutti con le centinaia di appartamenti sfornati durante queste amministrazioni, rimasti invenduti per anni.
    E lo si vede ogni qual volta si passa dal centro commerciale la Fornace, ormai una vuota cattedrale nel deserto con i piloni ormai abbandonati dove spuntano le armature ormai arrugginite.
    Io credo che ci vuole una buona dose di pelo sullo stomaco a ripresentarsi dopo aver rischiato di distruggere e snaturare una cittadina come Tradate.
    Spero che la Lega abbia altre persone nella lista dei papabili.