Malattie infettive: quali virus circolano nel Varesotto?

Sono state in tutto 3454 le malattie infettive segnalate all'ATS nel 2014. Tra queste cinque casi di meningite ma anche 2188 di varicella e 42 di parotite

influenza
azoenda sanitaria

Nel 2014, sono stati 5 i casi di meningite nel Varesotto: di questi 2 batteriche e 3 meningococciche. A questi casi si devono aggiungere gli 8 casi di meningo encefalite virale e i 31 contagi da pneumococco.

Sono i dati contenuti nella relazione dell’ATS Insubria che ha fotografato l’andamento epidemiologico della provincia

malattie infettive

Tra le malattie meno pericolose ma infettive si segnalano i 459 casi di scarlattina e i 2188 di varicella.

Tra le malattie esantematiche ci sono anche stati 9 casi di morbillo, 42 di parotite e 8 di pertosse.

In tutto sono state notificate all’Asl di Varese 3454 malattie infettive : tra i casi più significativi i 19 di Aids,  i 13 di malaria, i 47 di tubercolosi e i 66 di scabbia.

Si ricorda che alcune malattie infettive possono essere prevenute mediante la vaccinazione. In Italia le vaccinazioni di massa hanno pressoché eliminato (es. poliomielite, difterite) o notevolmente ridotto (es. tetano, epatite B, Hemophilus influenzae tipo b, pertosse, morbillo, parotite, rosolia) malattie che un tempo erano molto più frequenti.

Ogni  le vaccinazioni sono offerte attivamente e gratuitamente ai neonati secondo il calendario regionale. Sono previsti solleciti a chi non si presenta.

vaccinazioni

Le percentuali di vaccinati, però, non permettono livelli di diffusione adeguati. Guardando l’andamento della campagna vaccinale tra i nati tra i 1 gennaio 2012 e il 31 dicembre 2014 si nota che mentre la copertura contro poliomielite, tetano, difterite, pertosse,  epatite B ed Haemophilus influenzae è abbastanza soddisfacente ( tra il 94% di Varese  sino al 97,7% di Castellanza,)  per le malattie esantematiche l’adesione è decisamente più bassa con una  media del 92% a Varese che mostra il tasso più basso con l’86,5% dei vaccinati, seguita da Arcisate  e Cittiglio con l’88,8% . I più attenti sono i cittadini di Tradate che hanno vaccinato i figli nel 95,3% dei casi ( come si evince dalla tabella)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.