“Meno servizi e più tasse grazie ai continui tagli del Governo”

Il capogruppo della Lega Nord in Provincia Longhin torna polemicamente sulle difficoltà dell'ente denunciate dal consigliere Bertocchi

giuseppe longhin

«Nel periodo 2015 si erano previsti 43.933.051, nel 2016 si passa a 32.436.548, nel 2017 a 22.138.298 e per il 2018 la previsione è di 17.409.980. Sono stati tagliati quindi 26.500.000 di euro ma contando i residui si passa a un totale di 45.500.000 di tagli. Mi domando come si possa gestire la scuola della Provincia nei prossimi anni». Con la citazione del consigliere provinciale Marinella,  il capogruppo della Lega Nord in consiglio provinciale Giuseppe Longhin torna sulla questione dei tagli alle Province criticando la posizione del consigliere del PS Paolo Bertocchi: «ha ragione Paolo Bertocchi quando parla di tagli insostenibili per la Provincia di Varese, noi lo diciamo da 2 anni, sono tuttavia meravigliato dalla mancanza di coerenza. Bertocchi ha sempre parlato di ottima amministrazione del presidente Vincenzi, addossato alla precedente amministrazione o a Regione Lombardia gli innumerevoli tagli ai servizi, al personale, alle scuole, al sociale, ha lodato la riforma Delrio che ha trasformato le Province in enti di secondo livello, ha appoggiato il SI al referendum costituzionale che le Province le avrebbe cancellate e ora che fa? Chiede più denari, meno tagli e più programmazione al Governo, quello che lui stesso appoggia. Sono abituato alle capriole di questa amministrazione e non mi meraviglio, chiedo e pretendo però maggiore attenzione alle parole e più presenza concreta sul territorio. Che fine hanno fatto i lavori al Newton con conclusione il 30 agosto 2016 poi prorogati a dicembre e a oggi ancora non conclusi? Qui non c’entra il ministero, questa è responsabilità di chi ha la delega provinciale all’istruzione che ha permesso, tra l’altro, che ben tre istituti scolastici mandassero a casa gli studenti per un guasto al riscaldamento. Il problema dei tagli ai trasferimenti – conclude Longhin – non causerà solo minor servizi ma aumenterà tasse dirette e indirette, come il caso dei Tutor sulle strade provinciali e con la previsione di un aumento delle multe agli automobilisti del 1300% annuo. Disservizi e salassi, questo il nostro futuro»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.