Molestava i clienti, i carabinieri lo arrestano al bar

Il 39enne doveva scontare una pena di 7 mesi di reclusione per aver urinato, sei anni prima, nella macchina della Polizia e per aver danneggiato il commissariato

rapina carabinieri
Arma (giocattolo) in pugno si erano appropriati di 36 mila euro all'interno dell'ufficio postale di Rescalda, frazione di Rescaldina, ma sono stati subito arrestati dai carabinieri di Legnano e di Desio

Frequentare bar senza infastidire proprietari e clientela non è il suo forte e così nella serata di ieri, lunedì, i militari della locale stazione carabinieri lo hanno arrestato dopo essere stati chiamati per mettere fine alle sue molestie.

Un cittadino marocchino, 39enne, residente in castellanza, operaio, pregiudicato, regolare sul territorio nazionale, doveva scontare una pena di 7 mesi proprio per lo stesso reato commesso nella vicina Legnano nel 2011.

Nella circostanza (del 2011) l’affabile e cordiale frequentatore di locali pubblici, era stato arrestato per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale dopo che personale del commissariato di Polizia di Legnano, su richiesta di alcuni cittadini, era intervenuto presso due esercizi commerciali attigui, dove era segnalata la presenza di persone nordafricane moleste.

Gli agenti sul posto lo avevano identificato ma questo, in tutta risposta aveva iniziato a oltraggiarli con insulti e a fare resistenza. Portato in commissariato aveva anche urinato nell’auto di servizio e danneggiato alcuni mobili all’interno degli uffici.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.