Molina, il commissario chiamato in Regione

Audizione chiave il primo febbraio al Pirellone. Si attendono molte notizie su quanto accaduto nei mesi scorsi

Molina foto nuove

Il primo febbraio sarà il giorno decisivo per capire che cosa sia accaduto alla Fondazione Molina dal 2015 a oggi. Il commissario straordinario, Carmine Pallino, è stato convocato a Milano, per una audizione nella commissione conoscitiva del consiglio regionale, a cui riferirà tutto ciò che ha finora accertato sulla gestione precedente.

Il commercialista nominato da Roberto Maroni, dopo la revoca del cda guidato da Christian Campiotti nominato nel 2015 dall’allora sindaco Fontana, sta completando, in giorni, la ricognizione di tutte le operazioni finanziarie delle gestione precedente. Com’è noto l’indagine amministrativa della Ats ha determinato la revoca del vecchio cda della Fondazione.

Il consiglio regionale ha istituito una commissione di indagine conoscitiva da qualche settimana, mentre la Ats dovrebbe aver terminato la sua indagine interna. Vengono dunque al pettine i nodi emersi con il caso politico nei mesi scorsi.

 

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.