Mostre e film per il Giorno della Memoria

Venerdì mattina deposizione di una corona nella piazza antistante la stazione ferroviaria

Avarie
Foto varie

Anche quest’anno è il momento di ricordare, e a Gavirate sono diverse le iniziative per il Giorno della Memoria.

Si parte giovedì 26 gennaio alle 21 presso il cinema Garden con la proiezione del film “Il figlio di Saul” di Laszlo Nemes, vincitore del premio Oscar come miglior film straniero nel 2016 – Gran premio della giuria di Cannes 2015.
Venerdì 27 verrà deposta una corona commemorativa alle 9.15 nel piazzale antistante la stazione delle Ferrovie Nord.
Sempre venerdì 27 alle 10 verrà inaugurata la mostra “1938-1945 la persecuzione degli ebrei in Italia” presso l’istituto Comprensivo Statale di Gavirate nell’aula Falcone, visitabile dal 27 gennaio al 3 febbraio durante gli orari d’apertura della scuola: si tratta di un’iniziativa culturale in collaborazione con Spi Cgil Varese.
Il 28 gennaio, sabato, alle 9.30 all’Auditorium di Gavirate testimonianza del professor Maurizio Barbarello delegato di ANED (Associazione Nazionale ex deportati nei Campi nazisti) di Milano, a seguire spettacolo teatrale, “Da grande voglio fare teatro”, per la scuola primaria e media.
Sabato 4 febbraio per gli studenti delle scuole superiori, gli attori e allievi della Compagnia Duse di Besozzo presenteranno, presso l’auditorium di Gavireate, dalle 10.30 alle 12 lo spettacolo teatrale: “Un eroe dimenticato, Calogero Marrone 1943-1945”. Regia di Silvia Sartorio.
Il 7 febbraio a Comerio, nel salone Polivalente presso il Centro Civico di via Stazione alle 10 si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica “Ricordare per non dimenticare”. Introduzione di Enzo Baccheschi e sarà visitabile dal 7 febbraio al 12 dello stesso mese negli orari di apertura della scuola.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.