Nasce l’ufficio provinciale dei bandi europei

La proposta del sindaco di Lozza Licata, è stata votata all'unanimità

giuseppe licata
giuseppe licata

Il consigliere provinciale Giuseppe Licata ha presentato per la votazione in Consiglio Provinciale, ottenendone l’approvazione all’unanimità, un Atto d’Indirizzo che prevede l’istituzione dell’Ufficio Provinciale per i Bandi Europei.

“Si tratta di una iniziativa che ho promosso già durante la campagna elettorale condividendo con numerosi amministratori le difficoltà della Provincia di Varese e, ancor più, dei Comuni nell’accesso ai Fondi Europei principalmente a causa della endemica carenza di personale specializzato ed alla sovente natura sovracomunale e sovranazionale dei bandi di finanziamento stessi. Questo, in una fase storica nella quale il taglio dei trasferimenti da Stato e Regione verso gli Enti Locali rende più che mai fondamentale per Provincia e Comuni il ricorso alle risorse comunitarie per la realizzazione di infrastrutture e servizi”.
“Da queste considerazioni nasce la proposta di un Ufficio Provinciale Bandi Europei che possa operare “con e per” i Comuni attraverso personale della Provincia con specifiche competenze sul quale verrà attivato un apposito percorso di formazione”. ​

“Più in particolare, l’Ufficio si occuperà delle seguenti attività:
– recepire le esigenze finanziarie relative ad azioni strategiche di sviluppo provinciale a livello di Aree Omogenee, Territori, Comuni singoli o associati;
– monitorare le opportunità di finanziamento offerte da Commissione Europea, Stato, Regione Lombardia e soggetti privati;
– fornire informazioni ad Aree Omogenee, Comuni, associazioni di Comuni, soggetti privati riguardo alle opportunità di finanziamento disponibili;
– ricercare partner comunitari, nazionali ed internazionali, per la partecipazione a bandi europei;
– predisporre i progetti per la partecipazione ai bandi di finanziamento in stretta collaborazione e coordinando i soggetti interessati (Zone Omogenee, Comuni, associazioni di Comuni, soggetti privati) avvalendosi dell’attività degli uffici amministrativi e tecnici degli Enti interessati e dei Settori interni all’Ente Provincia nel caso in specie coinvolti;
– seguire le fasi del processo di realizzazione dei progetti garantendone lo standard di qualità richiesto nelle linee guida dei bandi di finanziamento.
Ritengo che la Provincia, oggi da molti percepita come un costo, debba invece dimostrare di poter essere uno strumento di sviluppo del territorio specializzando il proprio personale, promuovendo e coordinando la definizione di strategie sovracomunali, assumendo il ruolo di autorevole rappresentante delle istanze del territorio verso le Istituzioni regionali, nazionali ed europee.
Proprio in questa direzione va l’istituzione dell’Ufficio Provinciale Bandi Europei che deve inoltre essere espressione di un nuovo paradigma politico amministrativo nel quale la programmazione e la definizione delle strategie territoriali devono guidare la ricerca sistematica delle necessarie fonti di finanziamento, non il contrario.
Ritengo in conclusione che oggi la Provincia di Varese abbia compiuto un importante passo nel più ampio processo di evoluzione verso un Ente di Area Vasta al servizio del territorio e delle comunità”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.