“Nei giorni del gelo, apriamo le stazioni ferroviarie ai senzatetto”

La proposta del Pd a Maroni, per offrire una soluzione transitoria in particolare per chi rifiuta di accedere ai ricoveri notturni "ufficiali"

La stazione "off limits" ai senzatetto (inserita in galleria)
La stazione "off limits" ai senzatetto (inserita in galleria)

«Apriamo le stazioni FNM e FS in questi giorni di emergenza freddo»: Come annunciato già martedì sera, il Gruppo regionale del Pd ha inviato oggi al presidente Maroni una lettera con cui chiede di attivarsi presso Ferrovie Nord Milano (che è anche partecipata dalla Regione) e Rete Ferroviaria Italiana perché, durante questi giorni di freddo intenso, aprano ai clochard spazi dedicati all’interno delle stazioni ferroviarie lombarde.
.

Come il Pd scrive nella lettera, le temperature particolarmente rigide sono state causa del decesso per assideramento di sei clochard in 48 ore. Considerando la pur notevole mobilitazione delle amministrazioni comunali e delle realtà del volontariato, la lettera rimarca come a destare preoccupazione siano coloro i quali rifiutano il ricovero in strutture dedicate. Per queste persone, in questo momento di emergenza, si chiede di aprire spazi dedicati all’interno delle stazioni, come già sta facendo a Milano la Linea 2 della metropolitana, con l’apertura del corridoio di via Vitruvio.

La richiesta del Pd era contenuta già in una mozione urgente presentata per essere discussa nella seduta di ieri, martedì 10 gennaio, ma il protrarsi della discussione dei punti già all’ordine del giorno non ha permesso di trattare anche gli argomenti “fuori sacco”, che per regolamento vanno in coda. Non potendo avere il voto del Consiglio in tempi brevi il Pd ha deciso di inviare la proposta direttamente al presidente Maroni sotto forma di lettera.

In provincia una delle stazioni in cui più spesso si rifugiano i senzatetto è quella di Busto Arsizio, città che ha però attivato negli ultimi tempi anche un dormitorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.