Open day al Consorzio Scuole Materne

Il Consorzio gestisce le sedi in centro e a Madonna in Campagna, Cedrate, Crenna e Ronchi: 515 bimbi e 75 dipendenti

 asilo ponti scuola materna Gallarate

Con le sue cinque scuole, i suoi 515 alunni, i suoi 75 dipendenti tra insegnati e operatori, è uno dei fiori all’occhiello di Gallarate. Stiamo parlando della “Fondazione Consorzio Scuole Materne”, fondata con regio decreto dal 1930 e da allora, senza interruzioni, importante realtà cittadina e punto di riferimento per decine di generazioni di gallaratesi.

Dal 19 ottobre scorso, il timone della Fondazione è nelle mani della presidente Vita Francesca D’Alba, affiancata dalla vice Sonia Coltro e dall’intero consiglio di amministrazione composto da Rosa Gemma, Silvana Temporiti, Sara Curioni, Jana Lechayeva e Antonio Vinci. E’ invece una solida certezza da anni la direttrice Ornella Bove.
Centro (in via Poma), Madonna in Campagna, Cedrate, Crenna e Ronchi: queste le cinque sedi che sabato mattina apriranno le loro porte dalle 9.30 alle 12.30 per l’annuale “Open day”. Un appuntamento ormai entrato nella tradizione, utile a far conoscere le strutture ai genitori dei bimbi che a settembre inizieranno la loro avventura nella scuola per l’infanzia. Alle mamme e ai papà verrà soprattutto esposto il percorso formativo, all’insegna del <giocando si impara>, ovvero il motto che accompagna ogni attività programmata.

“La nostra offerta è di ottimo livello: alta qualità, tariffe competitive e innovazione sono il nostro biglietto da visita”. La presidente D’Alba dimostra di credere ciecamente nel lavoro svolto “da tutti” all’interno della fondazione. E soprattutto crede nel percorso sperimentale avviato con la sezione “primavera” a Cedrate: qui infatti le iscrizioni sono aperte anche ai piccoli di soli 24 mesi che fino ai 36 mesi compiono un percorso di passaggio tra l’asilo nido e la scuole per l’infanzia. Sempre a Cedrate quindici bimbi testeranno l’orario di apertura anticipato alle 7 e quello di chiusura posticipato alle 19 (il normale orario va dalle 7.30 alle 18). “Aggiungo che la sezione ‘primavera’ costerà alle famiglie 250 euro al mese, 100 euro in meno dell’anno scorso: nessuno in città può proporre una tariffa così bassa”.

Per tutte le altre sezioni la tariffa è calcolato in base alla fascia Isee, a va da un minimo di 100 euro mensili a un massimo di 240. Per i bambini residenti fuori Comune, i 60 euro in più dell’anno scorso sono scesi di 10 euro.
Anche per quanto riguarda la didattica sono molte le novità previste, a partire dal summer camp in lingua inglese. Si tratta dell’ennesima ciliegina sulla torta che va ad aggiungersi al laboratorio-biblioteca con il meccanismo del prestito settimanale di un libro, inserito nel progetto di pre-calcolo e di pre-scrittura. C’è poi l’educazione motoria, ampliata con i corsi di pattinaggio su rotelle con le lezioni di avviamento alla danza. E a proposito di laboratori, per gli alunni dell’ultimo anno c’è quello di inglese, mentre è per tutti quello di manipolazione grafico-pittorica.
A completare l’offerta ci sono poi i giardini, presenti in tutte le strutture, con le piscine gonfiabili che vengono allestite in estate. E infine, le collaborazioni dirette con teatro delle Arti, Biblioteca civica e Maga.
“Non resta che venirci a trovare sabato – conclude la presidente – perché noi crediamo nel nostro progetto e vogliamo trasmettere anche ai genitori gallaratesi il nostro entusiasmo, la nostra attenzione verso i bimbi e la nostra professionalità”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.