Palazzo Reale, quasi mezzo milione di visitatori per le mostre di Escher e i giapponesi 

Oltre all'incisore olandese in città ha chiuso i battenti con successo anche l'esposizione dei maestri Hokusai-Hiroshige-Utamaro

Avarie
JP1847

Chiudono con quasi mezzo milione di visitatori le mostre “Escher” e “Hokusai-Hiroshige-Utamaro”, che si sono concluse ieri sera con file record e 12.692 visitatori solo nell’ultimo weekend. Le due mostre svettano ai primi due posti nella classifica delle rassegne più visitate d’Italia nella scorsa settimana.

La mostra “Escher” – promossa dal Comune di Milano, prodotta e organizzata da Palazzo Reale, Arthemisia Group e 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, in collaborazione con la Escher Foundation, e curata da Marco Bussagli e Federico Giudiceandrea – chiude i battenti con 300.980 visitatori in 220 giorni di apertura, con una media giornaliera di 1.368 persone, entrando così nella top ten delle mostre più visitate di sempre a Milano, dopo la mostra di Picasso (2015) con 557.341, Van Gogh (2015) con 355.222, Chagall (2014) con 349.218, Dalì (2010) con 330.337 e Caravaggio e l’Europa (2006) con 313.269.

La mostra “Hokusai, Hiroshige, Utamaro” – promossa e prodotta da Comune di Milano, Palazzo Reale e MondoMostre Skira e curata dalla professoressa Rossella Menegazzo – in 118 giorni di programmazione ha visto 180.000 visitatori, con una media di 1523 persone al giorno e 7.500 ingressi solo nell’ultimo weekend.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.