Parrucchiere “in nero” e senza qualifiche, maximulta

L'attività, in centro città, è stata sanzionata da Polizia Locale e Carabinieri: uno dei presenti era al lavoro senza alcun contratto

polizia locale cassano magnago apertura
polizia locale cassano magnago apertura

Un parrucchiere ed estetista che esercitava in modo abusivo. L’hanno scoperto a Cassano Magnago la Polizia Locale e i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro: l’attività, aperta da alcuni anni e in cui si sono alternati come gestori diversi cittadini cinesi – impiegava lavoro nero (una persona su tre presenti al momento del controllo).

L’attività di estetista e parrucchiere non era stata indicata nella SCIA – la comunicazione d’inizio attività – e la persona preposta era priva di adeguata formazione (in questo senso l’attività viene considerata “abusiva”). La Polizia Locale si è occupata delle verifiche amministrative di sua competenza, mentre i carabinieri hanno contestato le violazioni in materia di norme sul lavoro. L’entità complessiva delle sanzioni sarà comunicata in seguito dai carabinieri.

«La nostra Città accoglie a braccia aperte ogni nuova attività imprenditoriale ma alla base di tutto ci deve essere sempre il rispetto delle regole» ha commentato il sindaco della città, Nicola Poliseno. La Polizia Locale cassanese è stata impegnata soprattutto nell’anno 2015 in una serie di controlli amministrativi sulle attività presenti in città.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.