Parte con stile il 2017 di Varesevive

Dalla febbre del sabato sera al Jazz, da san Valentino al design internazionale. Fino ad un premio per i varesini che si sono distinti all'estero

varese vive varesevive ernesto redaelli 2011
varese vive varesevive ernesto redaelli 2011

Dalla febbre del sabato sera al Jazz, da san Valentino al design internazionale. Fino ad un premio per i varesini che si sono distinti all’estero: comincia con degli appuntamenti piacevoli e divertenti, ma senza mai mancare di stile,  il calendario 2017 degli eventi di Varesevive.

Varesevive, fondata nell’ormai lontano 2003 per iniziativa di un gruppo di varesini desiderosi di rilanciare la città mediante iniziative di rilievo, nel corso di questi anni ha organizzato diversi eventi a carattere nazionale e internazionale con l’obiettivo di diffondere cultura, non tralasciando tuttavia anche occasioni di svago, a beneficio dei Soci e della città.

Fra i tanti: “Il Giardino Segreto” firmato dallo Studio Festi, svoltosi ai Giardini Estensi che attirò un pubblico proveniente da diverse parti d’Italia. La mostra fotografica di Léonard Gianadda, mecenate e grande collezionista svizzero d’origine italiana, proprietario dell’omonima fondazione sita a Martigny e conosciuta nel mondo. Ma anche il concerto di Claudio Scimone con i suoi Solisti Veneti nella Basilica San Vittore, seguito da un foltissimo pubblico, e la donazione alla Città del monumento “Antropotauro” di Salvatore Fiume collocato nella piazza del Tribunale.

Ora, raggiunta l’età di 14 anni, Varesevive oltrepassa l’adolescenza, si fa più matura e fra le novità di quest’anno figura un’iniziativa particolarmente interessante: “Nemo profeta in Patria?”, che intende premiare le personalità varesine distintesi all’estero con la “Varesevive Award per la creatività” che verrà di volta in volta consegnata nel corso di un incontro con ciascuno dei prescelti secondo il calendario che trimestralmente vi sarà comunicato.

Ed è all’interno di questo progetto il 10 aprile sarà ospite dell’associazione il designer di Pepsi Co Mauro Porcini, annoverato dalla rivista Fortune fra i più celebri 40 personaggi under 40 del pianeta: che incontrerà VareseVive nell’ambito della seconda edizione della Varese Design Week.

«Per diffondere e movimentare la vita dell’Associazione abbiamo poi deciso di lanciare una pagina facebook, che verrà costituita a breve, e pensato di costituire una nuova categoria di Socio “Guest” grazie alla quale avranno accesso alle manifestazioni tutti gli amici che apprezzano e condividono gli eventi organizzati dall’associazione» spiega Giuseppe Redaelli, presidente di Varesevive in una lettera ai suoi soci.

Tra i primi eventi già noti per il 2017, che si svolgeranno tutti nella bella sede dell’associazione, in Via Lonati, il primo è per martedì 24 gennaio: Matteo Inzaghi parlerà del film “La Febbre del sabato Sera” in occasione dei 40 anni dalla sua uscita: e in questa occasione verrà anticipato il programma della festa in costume programmata per sabato 4 marzo (sabato grasso) sul tema del film.

Il secondo evento sarà sabato 4 febbraio: qui è prevista un’apericena/Concerto Jazz con i Glimpses of Lives Project, (Giulia Tadiello voce, Yazan Greselin piano, Raffaele Romano double bass, Matteo Frigerio drums).

Martedì 14 febbraio (San Valentino) è prevista invece una cena con intrattenimento musicale.

Queste sono solo le prime, sintetiche, anticipazioni di breve periodo: «Ma il calendario – conclude Redaelli – grazie alla collaborazione anche con altre associazioni culturali e nuovi amici, è davvero interessantissimo e per molti versi innovativo, oltre che particolarmente accattivante dal lato culinario».

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.