Patto per la Lombardia: le richieste di Malnate

Patto per la Lombardia, Malnate presenta a Regione Lombardia le sue richieste. Il Sindaco Astuti: "Strade sicure e maggiore accessibilità per i frontalieri"

municipio malnate
Le foto di Malnate

Il Comune di Malnate ha presentato oggi le richieste di intervento nell’ambito del Patto per la Lombardia, ossia l’accordo sottoscritto tra il Governo italiano e Regione Lombardia che prevede la messa a disposizione di circa 10 miliardi per investimenti da realizzare sul territorio lombardo. La presentazione dei progetti fa seguito all’incontro avvenuto il 20 dicembre scorso a Varese, quando i sindaci dei comuni della provincia di Varese si sono confrontati con il Governatore Roberto Maroni per dare concretezza al patto siglato a novembre. Il Comune di Malnate, dopo una condivisione al suo interno e con alcuni comuni limitrofi, ha presentato le proprie priorità.

«Il Comune di Malnate è pronto e vuole partecipare a questa grande opportunità per il nostro territorio – ha dichiarato il Sindaco di Malnate Samuele Astuti –. Le nostre richieste non sono pensate soltanto su scala comunale, ma hanno un respiro più ampio, frutto di una condivisione con i territori limitrofi in modo che l’utilità derivante dagli interventi ricada su più realtà. Il filo conduttore delle nostre proposte è la sicurezza che è una delle priorità che sono state sottolineate in questi mesi dai nostri cittadini, affinché tutti possano sentirsi sicuri nel camminare a piedi e nel percorre la viabilità della nostra zona. Ma anche una grande attenzione per le infrastrutture e l’accessibilità del nostro territorio: Malnate è zona di confine e tanti frontalieri percorrono le nostre strade per muoversi da casa al posto di lavoro. Infine un ringraziamento sentito a tutti i livelli di governo, nazionale e territoriale: è importante una collaborazione sul piano istituzionale senza divisioni di parte, avendo a cuore l’interesse delle nostre comunità. Siamo consapevoli dell’importante numero di richieste ma il carattere sovracomunale di molti degli interventi proposti ci fa essere ritenere di essere fiduciosi rispetto a quanto presentato».

Le richieste presentate dal Comune di Malnate

1. Riqualificazione Folla, con bonifica dell’area, che avrebbe valenza importante sul piano paesaggistico e ambientale

2. Housing sociale, un progetto che ha la finalità di promuovere l’autonomia familiare e dei singoli membri; promuovere la responsabilità sociale; sostenere la responsabilità genitoriale; garantire un alloggio a nuclei familiari in situazione di disagio abitativo.

3. Rotatoria SS 342 Briantea: l’opera fa parte del complesso infrastrutturale necessario per migliorare la connessione viabilistica tra la provincia di Como, di Varese ed il Canton Ticino per quanto riguarda il traffico pesante, i veicoli privati e l’utenza ciclopedonale

4. Ciclopedonale Malnate – S. Salvatore: messa in sicurezza di un collegamento ciclopedonale in un’area ad alta percorrenza automobilistica (SS. Briantea)

5. Riqualificazione SS 342 Briantea. realizzazione di una corsia dedicata alla svolta, rifacimento del Cassonetto stradale ed individuazione di corsie ciclopedonali. Si tratta di una completa riqualificazione della SS.342 Briantea per l’adeguamento dovuto all’incremento di traffico ed alla messa in sicurezza di ciclisti e pedoni

6. Peduncolo Tang. A60 – SS. 342. Finalità: in direzione del confine di Stato, di Como e di Varese e verso l’autostrada A8, si otterrebbe eliminazione dai centri urbani dei flusso di traffico sulla direttrice Varese – Como e Como – Autostrada A8

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.