“Perchè non riaprire immediatamente anche il Punto Nascite?”

Il punto della situazione del Comitato Spontaneo Permanente per l'ospedale di Angera dopo il recente incontro avvenuto a Roma sul futuro dell'ospedale

La protesta delle mamme all'ospedale di Angera
molte donne ma anche papà in difesa del punto nascita dell'ondoli

Il punto della situazione del Comitato Spontaneo Permanente per l’ospedale di Angera dopo il recente incontro avvenuto a Roma sul futuro dell’ospedale:

Il Comitato Spontaneo Permanente non può che vedere favorevolmente qualsiasi sforzo e azione intesa a salvaguardare l’Ospedale cittadino di Angera, da parte di tutte le compagini politiche regionali e nazionali, senza distinzione alcuna.

Non possiamo non rilevare però che anche il secondo incontro avvenuto ieri a Roma tra una delegazione della Regione Lombardia e il Ministero della Salute ancora una volta non abbia sortito i risultati immediati da tutti auspicati. E questa è una palese contraddizione stante il fatto che mentre gli altri punti nascita della Regione Lombardia che si trovino nella situazione di Angera sono ancora funzionanti, il nostro è stato chiuso dalla sera alla mattina da oltre un mese, senza che alcuno abbia fornito ad oggi una spiegazione plausibile. Perchè in tutta la Lombardia è stato chiuso solo Angera?

Se l’incontro avvenuto aveva come scopo quello di presentare un progetto innovativo per tutti i punti nascita critici esistenti nel territorio lombardo perchè, in attesa del parere vincolante del Comitato Punti Nascita Nazionale, non riaprire immediatamente anche il Punto Nascite di Angera? Siamo coscienti di questa macroscopica anomalia?

E’ altresì compito di Regione Lombardia facilitare il funzionamento del Reparto Polo Materno Infantile mediante l’assunzione del relativo personale medico tutt’ora mancante , con adeguati concorsi di medio e lungo termine.
E’ altresì compito di Regione Lombardia prendere atto delle richieste arrivate dai Territori e , dai 19 Sindaci che hanno sottoscritto un documento politico inerente l’importanza strategica dell’Ospedale di Angera.

Ma è altresì compito della Politica garantire che l’Ospedale di Angera continui ad erogare tutti i servizi che il Territorio e la sua Popolazione hanno sempre ricevuto fino al 6 Dicembre 2016. Non vorremmo che a distanza di poco tempo, una volta spenta l’attenzione , si ritorni a perseguire quel depotenziamento generale all’Ospedale di Angera che è stato fermato dall’intervento di questo Comitato e dal Gruppo di Mamme che hanno voluto dire no alle scelte calate dall’alto.

Questo è un rischio che non possiamo più correre.
Per questo il Comitato continuerà nella sua azione di controllo.

di
Pubblicato il 20 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.