Primo giorno in Borsa per Banco Bpm

Il terzo gruppo bancario italiano nato dalla fusione tra Banca Popolare di Milano e Banco Popolare debutta in Piazza Affari

borsa prima piazza affari
borsa prima piazza affari

Il gruppo bancario italiano nato dalla fusione tra Banca Popolare di Milano e Banco Popolare, a partire da oggi lunedì 2 gennaio, sarà quotato in borsa con il titolo “Banco Bpm” nell’indice FTSE MIB che comprende i titoli a maggiore capitalizzazione di Piazza Affari.

L’azione del nuovo Banco Bpm in apertura delle contrattazioni varrà 2,3 euro con una capitalizzazione di 5,5 miliardi di euro. Può contare su 2.467 filiali, di cui 79 in provincia di  Varese,  circa 25mila dipendenti e 4 milioni di clienti. Ha un attivo di oltre 171 miliardi di euro, quasi 120 miliardi di impieghi e una quota di mercato dell’8,2%.

Nasce dunque il terzo gruppo bancario dopo Intesa Sanpaolo e Unicredit. Il Banco Bpm ha un cda composto da 19 consiglieri, il presidente è Carlo Fratta Pasini (Banco Popolare) mentre l’amministratore delegato è Giuseppe Castagna (Bpm). La sede legale è in piazza Meda a Milano, mentre a Verona resta la sede amministrativa. (Fonte dati, “Il futuro che vogliamo” Piano strategico 2016-2019)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.