Varese News

Sport

Pro Patria a Lecco con l’incognita ghiaccio

Domenica 15 gennaio (ore 14.30) i tigrotti dovrebbero scendere in campo al “Rigamonti-Ceppi” contro i lariani, ma le condizioni del terreno di gioco lasciano qualche dubbio

pro patria
Varie tigrotti

Tanto se ne è parlato, che alla fine potrebbe addirittura non giocarsi. La gara tra Lecco e Pro Patria, in programma domenica 15 gennaio alle ore 14,30 allo stadio “Rigamonti-Ceppi” valida per la seconda giornata di ritorno del girone B di Serie D, che ha iniziato a far discutere da diversi giorni per la grana biglietti del settore ospiti, potrebbe essere rinviata. A decidere sarà l’arbitro, dopo che la neve caduta è stata spalata ma non tutto il ghiaccio sembra essersi tramutato in acqua.

Ad ogni modo, la Pro Patria cercherà tre punti per continuare il proprio percorso verso la vetta della classifica.

Ci sono buone notizie dall’infermeria per mister Roberto Bonazzi, che potrebbe recuperare a tempo di record capitan Mario Santana, ha riabbracciato in gruppo Mattia Mauri, che potrebbe anche giocare qualche minuto, e dalla squalifica ritrova anche il difensore Salvatore Ferraro. Dovrebbe quindi essere un 3-4-3 il modulo biancoblu, con Monzani in porta, Colombo, Zaro e Ferraro in difesa, Piras, Arrigoni, Disabato e Barzaghi a centrocampo. Pedone avrà il compito di collettore tattico tra centrocampo e attacco, con Cappai e Santana a completare il reparto avanzato.

A Lecco le acque non sono affatto calme. Dopo il fallimento della società deciso dal tribunale, la squadra è stata affidata a Alberto “Bebe” Bertolini, che nelle ultime uscite ha schierato un 3-5-2 decisamente difensivista che ha messo in difficoltà – ad andare in rete – anche il Monza capolista. Al “Rigamonti-Ceppi” c’è da giorni un lungo via-vai di giocatori, chi da provare, chi da tesserare, tra i quali spicca anche l’ex tigrotto Alessandro Cannataro.

La diretta di VareseNews è già attiva (link). Potrete commentare live o interagire tramite Instagram e Twitter con gli hashtag #leccopropatria e #direttavn

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.