Profughi, Lega e Forza Italia vogliono vederci chiaro

Interrogazione del consigliere Pinti, richiesta di commissione firmata anche dal capogruppo forzista Longhini

Marco Pinti

La Lega Nord vuole sapere chi gestisce a Varese l’emergenza rifugiati: nomi, cognomi, sigle, strade. Lo chiede con una interrogazione il consigliere comunale Marco Pinti. Nell’interrogazione si domanda “Se l’Amministrazione Comunale ha disposto una mappatura in costante aggiornamento delle strutture che ospitano richiedenti asilo politico e quali ne siano le risultanze complessive, nonché nel dettaglio di quante siano quelle dedicate alla ricezione di richiedenti di prima istanza, quali inerenti al sistema S.P.R.A.R e quali rivolte a coloro che raggiungono le stesse in seguito a trasferimento secondo il Protocollo di Dublino, cosiddetti dublinati”

Pinti vuole anche sapere “se l’Amministrazione Comunale ha conoscenza della mappatura completa dei soggetti privati gestori dell’accoglienza nel territorio comunale e quali ne siano le risultanze”.

Lo stesso Pinti insieme al capogruppo di Forza Italia Simone Longhini ha quindi presnetato una richiesta di convocazione della commissiuone servizi sociali.
“Con la presente i sottoscritti firmatari – scrivono –  al fine di approfondire una tematica dove le divisioni politiche non devono distrarre dal compito primario delle istituzioni di tracciare un perimetro di trasparenza e conoscenza delle realtà sul territorio, richiedono alla Presidenza della Commissione Servizi Sociali di convocare secondo i termini stabiliti da Statuto e Regolamento del Consiglio Comunale una seduta della commissione con all’ordine del giorno i seguenti temi: Mappatura della presenza di richiedenti asilo politico a Varese: dati, strutture, soggetti pubblici e privati coinvolti. Richiesta di audizione presso la stessa di rappresentanti degli enti privati gestori dell’accoglienza”.

I due consiglieri chiedono anche di calendarizzare una serie di sopralluoghi nelle strutture interessate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Roberto Colombo
    Scritto da Roberto Colombo

    l’immigrazione in Italia è un business dove si fa guadagno privato e questo è sbagliato da un punto di vista cristiano: l’altruismo non può essere fonte di reddito altrimenti non è altruismo.