Quattro varesini nel consiglio del remo lombardo

Cambio della guardia nella FIC regionale: il comasco Quaglino presidente affiancato da Broggini (vice), Marchettini, Manzo e Mentasti

canottaggio, coppa del mondo, varese, schiranna,
Le immagini della tre giorni di gare

C’è tanto canottaggio varesotto nei nuovi quadri dirigenziali della FIC Lombardia. All’Hotel Palace si è svolto il rinnovamento delle cariche per il quadriennio olimpico 2017-2020 a partire dalla nomina di un nuovo presidente, ruolo assegnato a Fabrizio Quaglino, comasco, per vent’anni dirigente della Lario e ora a capo del centro remiero di Pusiano.

Accanto a Quaglino (che succede a Giorgio Bianchi) ci sarà un varesino in qualità di vice presidente: si tratta di Luca Broggini, dirigente della Schiranna, primo degli eletti da parte dell’assemblea con 28 voti. Nel nuovo consiglio prenderanno posto anche altri volti noti della “provincia con i remi”: si tratta di Giovanni Marchettini (Canottieri Corgeno), Luigi Manzo (Canottieri Luino) e Stefano Mentasti (Canottieri Varese) che fungerà da segretario. A completare la dirigenza di FIC Lombardia ci saranno il milanese Filippo Moscatelli e il cremonese Giancarlo Romagnoli.

«Voglio ringraziare tutti, anche chi non mi ha appoggiato – ha detto il neo presidente Quaglino – Sarà mio e nostro obiettivo lavorare per una Lombardia unita e vincente. Abbiamo un programma ambizioso, insieme ai miei Consiglieri faremo crescere il canottaggio regionale con l’obiettivo di essere anche una risorsa per il remo nazionale».

La giornata del Palace si è aperta con la relazione del presidente uscente Bianchi ed è proseguita con le premiazioni che hanno portato sul palco Aisha Rocek, Caterina Di Fonzo (Lario) e la bustocca Sara Bertolasi che è stata l’unica atleta donna lombarda a Rio. Menzioni anche per le iridate universitarie Federica Cesarini (Gavirate) e Valentina Rodini (Fiamme Gialle).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.