Ritrovata Vania Antenucci, si era rifugiata in una baita

Ore di ansia e di preoccupazione, poi poco dopo le 19, la buona notizia: la donna è stata ritrovata e sta bene

Ore di ansia e di preoccupazione, poi poco dopo le 19, la buona notizia: Vania Antenucci è stata ritrovata e sta bene.

Galleria fotografica

Ritrovata nei boschi di Curiglia la locarnese scomparsa 4 di 14

La donna, riferiscono i soccorritori, dopo essere uscita di strada con la sua auto lungo la mulattiera che conduce all’Alpe Viasco, a Curiglia con Monteviasco, ha abbandonato il mezzo e ha trovato rifugio in una baita poco distante.

E’ infreddolita e un po’ confusa – confermano i Vigili del fuoco di Luino che l’hanno cercata per tutto il pomeriggio – ma in buone condizioni di salute”. Sul posto, dopo la notizia del ritrovamento, sono giunti anche i soccortsi sanitari, per ulteriori accertamenti sulle condizioni della donna.

La donna è stata trovata dagli uomini del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico – Cnsas, presenti sul posto con otto unità.

L’auto della donna era scivolata su di un esteso lastrone di ghiaccio, poggiandosi ad una pianta: un piccolo miracolo, che ha evitato lo scivolamento a valle del veicolo per decine di metri.

Gli specialisti del Soccorso Alpino hanno trovato la donna in una baita della zona e in concerto con la centrale operativa del 118 hanno predisposto il ricovero all’ospedale di Cittiglio.

Sul posto hanno collaborato anche i carabinieri forestali e alcuni residenti che ben conoscono la zona, particolarmente impervia e resa pericolosa da formazioni di ghiaccio sulla strada.

Resta ora da capire cosa ci facesse in Val Veddasca la 44enne residente a Locarno, che aveva fatto perdere le sue tracce giovedì scorso dopo una visita a casa dei genitori a Gordola.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Ritrovata nei boschi di Curiglia la locarnese scomparsa 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.