Stretta sui parcheggi gratuiti: dal 1° marzo Park&Ride a pagamento

E' stata presentata questa mattina la nuova convenzione che regolerà le aree di sosta Park & Ride, i parcheggi di interscambio di Lugano

Avarie

E’ stata presentata questa mattina la nuova convenzione che regolerà le aree di sosta Park & Ride, i parcheggi di interscambio di Lugano.

L’accordo, definito dalla Città di Lugano, dal Dipartimento per il Territorio e dalla società dei Trasporti Pubblici Luganesi, prevede la destinazione a Park and Ride i posteggi di Cornaredo Termica (210 posti) e Cornaredo Stadio est (100 posti).

La TPL gestirà invece tutti i Park and Ride con le stesse modalità in vigore alle Fornaci (400 posti) e alla Resega (400 posti).

La linea S di trasporto pubblico della TPL sarà nuovamente prolungata fino al P&R Resega.

Il posteggio Cornaredo-Gerra sarà chiuso e dedicato a uso straordinario per eventi (circo, concorso ippico, ecc.) e quale posteggio temporaneo d’emergenza in sostituzione di altre aree di sosta a Cornaredo non praticabili perché dedicate temporaneamente ad eventi. L’area di parcheggio Cornaredo Stadio con accesso da via Trevano non sarà inclusa nel P&R poiché spesso è inagibile; sarà regolamentata con parchimetri e messa a disposizione degli utenti delle aree sportive di Cornaredo e dei residenti aventi diritto.

La nuova regolamentazione dei Park & Ride, finora gratuiti, porterà però una sgradita novità: verranno infatte introdotte le “tasse di sosta”, e gli introiti saranno destinati alla copertura dei costi di gestione.

“La nuova regolamentazione – è stato spiegato nella conferenza stampa di presentazione – risponde alla nuova politica cantonale sulle aree di sosta negli agglomerati, volta alla promozione del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile diminuendo i parcheggi gratuiti e a tempo indeterminato negli agglomerati urbani.

“A fronte del crescente congestionamento stradale negli agglomerati e sugli assi cantonali e autostradali principali, il Cantone ha adottato una politica della mobilità volta a incentivare la scelta più consapevole del mezzo di trasporto per i propri spostamenti – è stato detto – rinunciando, laddove possibile, all’uso individuale dell’automobile in favore dei trasporti pubblici, della condivisione dell’automobile (car pooling), o della mobilità lenta. La disponibilità e il costo del posteggio sono fattori determinanti nella scelta del mezzo di trasporto, sui quali il Cantone ha deciso di intervenire per ridurre l’attrattività dell’uso dell’automobile”.

Le nuove disposizioni entreranno in vigore tra due mesi,  il 1° marzo, sulla base dell’Ordinanza municipale sull’utilizzo delle aree di sosta di Cornaredo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.