Torna la settimana bianca low cost in colonia, ed è subito boom

L'assessore ai Servizi Sociali Miriam Arabini ha presentato la nuova stagione a docenti e dirigenti scolastici

pubblico molini marzoli
busto arsizio varie

Tornano le settimane bianche low cost alla colonia dell’Aprica. Ieri sera, mercoledì, l’assessore ai servizi sociali Miriam Arabini ha incontrato i dirigenti e i docenti delle scuole di Busto Arsizio per presentare la stagione invernale 2017. La sala conferenze dei Molini Marzoli era piena, a sottolineare il grande interesse che suscita ormai da qualche anno questa iniziativa.

«Il comune di Busto Arsizio è uno dei pochi in Italia che continua a credere nell’importanza della colonia come luogo educativo dove poter crescere in un ambiente arricchente e costruttivo appoggiando iniziative atte mantenere viva la tradizione» – ha sottolineato l’assessore nel suo intervento.

L’amministrazione, in continuità con il lavoro di rilancio svolto dalla precedente giunta guidata dal sindaco Farioli, è convinta, nonostante qualche polemica nei giorni scorsi sulla gara per l’affidamento del servizio, «che mantenere l’esistenza delle Colonie, che con grande generosità furono donate dalla famiglia Comerio ed esattamente da Carlo (industriale bustocco che le aveva realizzate per consentire ai figli dei suoi dipendenti di trascorrere le vacanza), soprattutto oggi, in un momento di crisi economica, rappresenti l’unica possibilità per alcuni di poter trascorrere una vacanza in un ambiente sano» – ha detto ancora la Arabini a docenti e dirigenti.

L’assessore ha sottolineato, infine il modello educativo che la settimana bianca rappresenta: «Durante il soggiorno i bambini e i ragazzi hanno l’occasione lontani da casa e dai genitori di intraprendere il percorso dell’indipendenza soprattutto nello svolgere quelle funzioni quotidiane quali lavarsi, vestirsi, che in molti oggi non praticano proprio da soli. In colonia ancora oggi dopo 80 anni, i bambini vengo accolti in un ambiente confortevole, oltre all’attività di gioco e animazione, vengono proposti momenti educativi e formativi. Il mio augurio è che possiate divertirvi e alimentare il rapporto con i vostri compagni, con le vostre insegnanti».

La colonia invernale Carlo Comerio è strutturata con 150 posti letto (camere da 1 a 12 posti letto ma non ci sono letti a castello), comodi servizi sul piano, bagno disabili al primo piano, sala da pranzo, cucina attrezzata con ampia dispensa, 3 ampi saloni interni, 2 aule laboratorio, 1 sala ludoteca, la cappella interna, locale lavanderia/stireria, giardino privato, parcheggio privato, spazi gioco esterni, ascensore, piste da sci a 5 minuti, percorsi naturalistici nelle vicinanze .

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.