Tutti in piazza per il falò di Sant’Antonio

In tantissimi intorno alla pira che ha preso fuoco intorno alle 21 di questa sera in piazza della Motta

In tantissimi per il falò di Sant’Antonio che, come da tradizione, è stato acceso davanti alla chiesa di piazza della Motta. La grande pira ha preso fuoco prima delle 21, regalando uno spettacolo suggestivo a tutti coloro che si sono ritrovati in piazza per la celebrazione.

Galleria fotografica

Falò di Sant'Antonio 2017 4 di 11

Instancabile il lavoro dei Vigili del Fuoco che per tutta la sera hanno gettato nel fuoco i bigliettini con scritti i desideri, facendo da tramite tra la gente e le fiamme. Tra questi anche quelli inviati questa settimana dai lettori di VareseNews, oltre 1300, consegnati e gettati nella grande catasta di legno nel tardo pomeriggio di oggi.

SPORT, ISTITUZIONI E FEDELI IN CORTEO PER ACCENDERE LA PIRA

Prima dell’accensione del fuoco, c’è stata la tradizionale fiaccolata e la processione: che dalla sede dei Monelli ha portato le fiaccole alla pira e la statua di sant’Antonio alla chiesa della Motta.

Una fiaccolata a cui ha partecipato Davide Galimberti, per la prima volta nella veste di Sindaco, accompagnato dai figli, insieme a molti dei suoi assessori. Ma anche il Prefetto Giorgio Zanzi, il questore Attilio Ingrassia, il presidente della Camera di Commercio Varesina Giuseppe Albertini e il segretario Mauro Temperelli,  il presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo, il capo della polizia urbana di Varese Emiliano Bezzon. Ma c’erano anche diversi volti dello sport varesino invitatia partecipare all’edizione 2017 dell’evento: campioni olimpici e paralimpici, calciatori e arcieri, canottieri e cestisti.

A fine evento, chi ha acceso la pira ha potuto assistere anche alla benedizione del pane, nella panetteria Pigionatti, che sta di fronte alla piazza: una dolce benedizione, officiata da monsignor Panighetti, al pane della tradizione – pan tramvai e focacce, soprattutto – ricordando il fatto che sant’Antonio è anche patrono dei panettieri.

ATTIMI DI PAURA PER SANT’ANTONIO

Ci sono stati però anche attimi “col fiato sospeso”: quasi alla conclusione della processione di sant’Antonio, che precede di poco l’accensione della pira, quando il santo stava già per entrare nella Chiesa della Motta, ha sbandato paurosamente, inclinandosi fortemente su un lato. Solo la presenza di spirito di chi lo trasportava e il “salvataggio” degli Angeli Urbani, che si sono occupati della sicurezza di tutta la processione, ha potuto evitare il peggio. (guarda il video)

BANCARELLE E GASTRONOMIA

Una manifestazione suggestiva che ha riempito le strade del centro cittadino con bancarelle e luci colorate e dove non è mancato l’inconfondibile odore di frittelle. Il tutto è stato organizzato dai Monelli della Motta che dalla loro postazione, di fianco alla chiesa, hanno cucinato costine, salamelle e non solo dal loro fornito banco gastronomico. Banchi Gastronomici e bancarelle proseguiranno per tutta la giornata di domani.

ANIMALI E BAMBINI PROTAGONISTI DELLA GIORNATA DI SANT’ANTONIO

Domani la festa continua: protagonisti animali e bambini. Dopo la messa solenne presieduta dal prevosto di Varese, che si terrà alle 11 alla chiesa di sant’Antonio alla Motta, ci sarà infatti la tradizionale benedizione degli animali, che raduna padroni, e animali di tutti i generi, da cani e gatti a asini e falconi. Subito dopo, ci sarà anche il tradizionale lancio dei palloncini, lanciati al cielo dai bimibi delle scuole primarie varesine.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Falò di Sant'Antonio 2017 4 di 11

Galleria fotografica

Falò di Sant'Antonio - Le bancarelle 4 di 6

Video

Tutti in piazza per il falò di Sant’Antonio 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.