Ultrimi giorni di passione per la cardiologia pediatrica

Il reparto, sotto organico da novembre scorso, potrebbe tornare a pieno regime entro fine mese. Intanto si registrano nuovi rinvii di esami e visite

cardiologia pediatrica
pediatria ginecologia nuovo ospedale

«Appuntamento di ecocardio-doppler per mio figlio, per un soffio al cuore, prenotato 19.05 2016 per il 26.01 annullato ieri per..mancanza di organico !!??? verra spostato a nuova data !..un reparto del genere non può rimanere in queste condizioni»

La rabbia di questa mamma riapre il problema della cardiologia pediatrica al Del Ponte, un reparto di riferimento per un ampio territorio, che, dall’autunno scorso, ha visto ridursi drasticamente la sua equipe: delle tre dottoresse presenti, due sono andate in pensione.

La questione è stata sollevata con preoccupazione sia dalla Fondazione Ponte del Sorriso che ha coinvolto alcuni esponenti politici. Lo scorso 10 gennaio, l’assessore al Welfare Gallera ha risposto in consiglio regionale sulle mancanze, assicurando che l’attività viene comunque garantita.

«In questi giorni abbiamo rinviato alcuni esami non urgenti – spiega l’ASST Sette Laghi – si tratta di controlli di routine. Mai casi gravi o, tantomeno, bimbi appena nati. I rinvii sono comunque limitati a un paio di settimane».

Dal novembre scorso, tutta l’attività si concentra nell’unico medico presente che viene aiutato da alcuni specialisti in caso di urgenze o, una volta alla settimana, da un cardiologo della Cardiologia 2 che segue l’ambulatorio e da un pediatra di Cittiglio con specializzazione cardiologica.

L’emergenza, però, dovrebbe durare poco: il concorso bandito ha ottenuto 4 candidature che verranno valutate con un colloquio il prossimo 26 gennaio. Il periodo difficile della cardiologia pediatrica potrebbe presto finire.

di
Pubblicato il 24 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.