Una festa per bustocchi e migranti al Museo del Tessile

L'evento si chiama "C'è Busto per te" ed è organizzato da una ventina di associazioni cittadine per far incontrare bustocchi e migranti in nome dell'accoglienza. Musica, balli e ospiti sabato 4 febbraio

FESTA GRANDE A CARAVATE PER LE OLIMPIADI MIGRANTI
FESTA GRANDE A CARAVATE PER LE OLIMPIADI MIGRANTI

La Busto Arsizio che accoglie e che ha gli occhi aperti sul mondo organizza una giornata di festa al Museo del Tessile dal titolo “C’è Busto per te”: «un evento dedicato a chi è nato a Busto e a chi non ci è nato. Per chi ha in città le sue radici e per chi non le ha ma sta iniziando a mettere. C’è Busto per chiunque si trovi a vivere in città, indipendentemente dal motivo per cui ci si è ritrovato».

“C’è Busto per te” è il nome dell’evento che molti “Bust’Occhi Aperti sul Mondo” (una ventina di movimenti, associazioni, comunità di volontariato impegnati nel campo dell’accoglienza e della solidarietà) stanno organizzando per sabato 4 febbraio a partire dalle 14.30 al Museo del Tessile per mostrare e dimostrare che la città ha e vuole essere territorio di accoglienza. Che al di là delle polemiche che alcuni hanno voluto costruire contro i migranti presenti a Busto Arsizio, la maggior parte dei cittadini ha non solo occhi, ma mani e cuore aperti al mondo.

E allora spazio a musica, balli, incontri, presentazioni e tanti ospiti, tra i quali Don Virginio Colmegna, Presidente della Casa della Carità di Milano. Sarà un pomeriggio di festa e scambio culturale tra i cittadini di Busto e i migranti presenti in città quello che animerà il pomeriggio di sabato 4 febbraio al Museo del Tessile di Busto Arsizio.

A breve i dettagli con il programma completo dell’evento per il quale è stata creata una pagina facebook.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.