Uyba, finisce l’avventura in Coppa Italia

Al al Pala Igor di Novara le farfalle perdono 3-0 contro le scatenate padrone di casa

Unendo Yamamay varie 2015-2016
Foto varie della Futura Volley 2015-2016

Finisce l’avventura in Coppa Italia per la UYBA che nella gara di ritorno al Pala Igor di Novara, perde 3-0 (25-20, 29-27, 25-23) contro le scatenate padrone di casa.

Vittoria meritatissima per le ragazze di Fenoglio che dimostrano la loro supremazia e che fanno decisamente meno errori delle bustocche, che nel secondo e nel terzo set sprecano più di un’occasione per portarsi a casa il set e cambiare le sorti della gara.

Per passare il turno Pisani e compagne avrebbero dovuto vincere per 3-0 o 3-1 oppure vincere 3-2 e disputare il golden set ma evidentemente non ci hanno creduto abbastanza e si sono lasciate schiacciare dalla supremazia in campo di una scatenata e strepitosa Barun (per lei 30 punti), dalla potenza ed esuberanza di Celeste Plak e dalle difese da applausi di Sansonna. Arma in più di Novara, una battuta sicuramente più incisiva di quella di Busto e lo sa bene Donà, che già in quel del Palayamamay era entrata in campo segnando subito un ace, mentre questa volta, segnandone ben tre di fila, ha mandato in visibilio i tifosi e condannato la UYBA.

Buona la prova in campo per Diouf e Martinez (che però nel primo set era rimasta in ombra non riuscendo a mettere a segno nemmeno un punto); bene anche Stufi al centro mentre Pisani soffre, esattamente come successo in quel del Palayamamay. Adesso le ragazze di Mencarelli dovranno voltare pagina e concentrarsi sulla preparazione della partita di CEV, in programma giovedì 12 in viale Gabardi contro le bulgare del Maritza Plovdiv.
Sugli altri campi Conegliano e Scandicci bissano il successo contro (rispettivamente) Bolzano e Bergamo, continuando l’avventura in coppa. Modena invece perde i primi tre set e si gioca tutto nel golden set dove riesce a strappare la qualificazione alle semifinali del 4 marzo.

LA PARTITA
Mencarelli schiera in campo Signorile in regia, Diouf opposto, Stufi e Pisani al centro, Martinez e Fiorin in attacco, Witkowska libero.
Inizia male il primo set per le farfalle che si trovano subito a rincorrere le avversarioe (2-0) e l’ace di Bonifacio peggiora la situazione (4-1). L’intraprendenza di Barun e Plak sospinge le padrone di casa sull’11-6 e costringe Mencarelli a fermare il gioco. Diouf prova a caricarsi sulle spalle la squadra e a dare una scossa in positivo alla gara (12-8). Novara mette la quinta e scappa sul 16-11 costringendo nuovamente la panchina biancorossa al time out. Una scatenata Barun chiude il set 25-20.
Formazioni confermate nel secondo set che inizia ancora con il vantaggio delle novaresi, guidate da una scatenata Plak (5-3). Martinez e Diouf accorciano le distanze (7-6) ma le ragazze di Fenoglio non ci stanno, il muro di Bonifacio sigla il 9-6 e poi Piccinini e compagne scappano sul 16-12; time out guidate da Diouf, rimontano e trovano il pareggio sul 19-19. per Busto. Finale set al cardiopalma con i due opposti, Diouf e Barun che duellano tra loro e le due squadre che si rincorrono punto a punto. Sul 26-26 Chirichella manda la battuta out ma Sansonna compie un vero e proprio miracolo in difesa su Martinez e l’ace di Cambi riportano Novara in vantaggio (28-27). L’errore di Diouf in attacco chiudono il set sul 29-27.
Nel terzo parziale la UYBA scende in campo con maggiore grinta e prende in mano le redini del punteggio (3-8) e costringendo Fenoglio a fermare il gioco. Al rientro in campo Pisani e compagne conquistano il massimo vantaggio (4-10) ma non riescono ad amministrarlo e piano piano le avversarie si rifanno sotto, guidate da una strepitosa Barun (12-13). La battuta in rete di Bonifacio e due errori di Barun riportano La UYBA a +4 (13-17). Novara chiama ancorai il time out e al rientro in campo le due formazioni danno vita a un grande spettacolo di volley che infiamma il tifo (17-22). Diouf e compagne iniziano a commettere una serie di erroracci e Novara ne approfitta trovando il 21-23. Fenoglio schiera Donà in battuta la posto di Bonifacio, dimostrando ancora una volta una scelta di cambi perfetta. Già al Palayamamay la battuta di Donà aveva messo in difficoltà la difesa biancorossa e anche stavolta il copione non cambia e con un triplo ace consecutivo, la giocatrice di casa chiude set e partita 25-23.

di
Pubblicato il 09 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.