Uyba sconfitta in semifinale al “Mimmo Fusco”

Montichiari si impone 3-1 sulle farfalle rimaneggiate. Domani la finale per il terzo posto contro Zurigo

La UYBA perde la semifinale del trofeo Mimmo Fusco contro la Metalleghe Montichiari per 1-3 (25-21, 21-25, 20-25, 20-25).

Galleria fotografica

UYBA - Montichiari 4 di 11

Atmosfera surreale in una Palayamamay praticamente vuoto e silenzioso, senza i cori degli Amici delle Farfalle ad accompagnare le azioni sul campo.

Pisani non è iscritta a referto, tenuta a riposo per un problema alla schiena ma in compenso a completare la rosa biancorossa, ci sono Peruzzo, Berti e Badini dalla B1. Stufi è costretta a uscire dopo pochi minuti di gioco, per una probabile contrattura alla schiena, mentre Diouf e Martinez vengono utilizzate solo nei primi set e poi tenute a riposo. C’è spazio per tutte le giocatrici e soprattutto per le giovani della B1.

Si fanno vedere Moneta (17 punti, 59%) e Berti (14, 3 muri, 53%). Bene i due liberi biancorossi Witkowska (82% positiva) e Spirito (73% positiva). Dall’altra parte della rete bene Nikolic (18 punti, 47%) e Busa (18 punti, 52%).

Partita nel complesso un po’ noiosa, senza particolari spunti da entrambi i campi, con le squadre già concentrate sul turno di campionato di domenica.

Nell’altra semifinale il team Saugella Monza conquista la finale per il primo posto vincendo per 3-2 (25-19, 20-25, 25-22, 23-25, 15-10) contro le avversarie del Volero Zurigo.

Domani le farfalle giocheranno la finale per il terzo posto contro le svizzere, alle ore 18 e a seguire, la finalissima tra Montichiari e Monza.

LA PARTITA

Mencarelli schiera in campo Signorile in regia, Diouf opposto, Stufi e Berti (Negretti al suo posto nel giro in seconda linea) al centro, Moneta e Martinez in attacco, Witkowska libero.

Il primo set inizia in equilibrio (5-5) con le due formazioni che si ricorrono punto a punto. Le ragazze di Bonitta provano a scappare e si portano sul 15-12 costringendo coach Barbieri al time out. Al rientro in campo Mencarelli inserisce Beatrice Badini su Stufi, che ha accusato un dolore alla coscia (probabile contrattura). Nikolic riporta la situazione in parità (15-15). Sul 19-16 la panchina bresciana ferma ancora il gioco per dare indicazioni alle sue ragazze. Alla ripresa del gioco la situazione non cambia e le farfalle mantengono un +5 (23-18). Moneta chiude 25-21.

Nel secondo parziale Mencarelli tiene in campo Badini e si parte con il vantaggio di Montichiari per 2-4, che sale poi 3-6. Le due formazioni tornano in parità sull’8-8 e si procede in equilibrio. Sul 16-18 Mencarelli schiera la giovanissima Peruzzo su Martinez. Sul 17-21 Mencarelli ferma il gioco. Al rientro in campo le bresciane si portano sul 19-24 poi Nikolic chiude il conto sul 21-25.

Nel terzo set in campo anche Cialfi e Sartori. Gioli e compagne che scappano sull’1-6 e che sfruttando una minore determinazione biancorossa, incrementano portandosi a +6 (4-10). Grazie a una serie di errori delle attaccanti bresciane, la UYBA si riporta a -3 (17-20). L’attacco di Efimienko e la battuta out di Sartori chiudono il set 20-25.

Il quarto parziale vede protagonista anche il libero Ilaria Spirito, con un andamento in equilibrio fino al 10-10 poi Montichiari scappa a +3 (10-13). Le biancorosse non si arrendono e riescono a riportarsi in scia a -1 (19-20). Chiude Gravesteijn 20-25.

Unet Yamamay Busto Arsizio – Metalleghe Montichiari 1-3 (25-21, 21-25, 20-25, 20-25)

UYBA: Peruzzo 2, Stufi 1, Signorile 1, Cialfi, Spirito (L), Fiorin 7, Witkowska (L2), Martinez 6, Sartori 5, Badini 3, Diouf 13, Moneta 17, Berti 14, Negretti.

Montichiari: Busa 18, Dalia, Domenighini ne, Efimienko 6, Boldini, Malagurski 13, Gravesteijn 4, Nikolic 18, Lualdi 7, Russini (L), Gioli 4, Aquilino (L2).

Arbitri: Venturi, Braico

Note. UYBA: battute sbagliate 12, ace 4, muri 11. Montichiari: battute sbagliate 10, ace 4, muri 9. Durata set: 24’ 24’ 24’ 23’

di
Pubblicato il 18 gennaio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

UYBA - Montichiari 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.