Van Basten, Jack Nicklaus e Tiger Woods diventano “Homini”

Per l'occasione del Premio Brera 2016 i fratelli Boga hanno concepito tre Homini che rappresentato le loro peculiarità e passioni sportive

Homini
personaggi, eventi, luoghi di Tradate

Van Basten, Jack Nicklaus e Tiger Woods. Sono i tre nuovi soggetti che diventano tre opere d’arte della collezione “Homini” dei Fratelli Boga di Tradate. Da tempo i tre imprenditori hanno lanciato la linea di queste singolari opere d’arte che viene arricchite nel tempo da nuovi soggetti.

I tre fratelli-artisti reinterpretano così il mondo dello sport attraverso i loro Homini che diventano osservatori silenti e concettuali dell’essere umano. Per l’occasione del Premio Brera 2016 i Boga (Felice, Fausto e Cesare) hanno concepito tre Homini che rappresentato le loro peculiarità e passioni sportive. Proprio una sorta di tributo ai loro idoli che rivive nelle forme stilizzate, essenziali e grezze della loro scultura. I tre Homini realizzati esclusivamente per l’evento sono un calciatore, il mito di Marco Van Basten e due golfisti, Jack Nicklaus e Tiger Woods.

«I nostri Homini – spiegano i Boga – rappresentano l’uomo e ne sono la sua testimonianza di vita, nella sua esperienza e nei suoi ricordi. La ricerca dell’essenziale, la forma, la dinamica, che trattiene tutto il suo contenuto di vitalità, energia, e taumaturgia è sempre presente nelle nostre opere. L’informale che diventa formale, uguale ma diverso, un passo in avanti sulla strada della conoscenza. L’arte torna ad emozionare, tangibile e fruibile a tutti in forma semplice e non solo concettuale. Per il premio Brera gli organizzatori ci hanno chiesto di interpretare la nostra visione di sport – proseguono i Boga -. Siamo andati nei nostri ricordi e nelle nostre emozioni e abbiamo rappresentato gli eroi che ci hanno fatto sognare per le loro gesta atletiche, vere e proprie opere d’arte sportive. Da questo vissuto e da questi nostri ricordi è nata l’ispirazione che si è trasformata in scultura, in forma e dinamica».

I tre fratelli, lo scorso anno, hanno esposto in diverse location in giro per l’Italia. In particolare a Milano e Venezia dove si sono confrontati con le sculture di Alberto Giacometti in un progetto che ha visto gli Homini dialogare ed interagire con alcuni delle principali opere dell’artista svizzero. I Boga, oltre che artisti sono anche imprenditori di successo e collezionisti d’arte. La loro società, Habitare di Tradate (Va) è leader nel mondo nell’interior design, mentre la loro fondazione, la The Boga Foundation, possiede tantissimi capolavori, quadri, sculture, fotografie ed installazioni che vanno dal 500′ ai giorni nostri. Opere di artisti come De Chirico, Rodin, Giacometti, Dalì, Fontana, Marini, Moore, Matta e molti altri. Un importante e prestigioso catalogo raccolto dalla famiglia Boga in tutti questi anni di attività e ricerca in campo artistico.

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.