Varese, primo allenamento per bomber Gucci

Il centravanti toscano è diventato un giocatore biancorosso e da oggi lavora a Masnago. Potrà giocare solo da febbraio

niccolò gucci varese calcio
Le immagini dei biancorossi

Il Varese calcio ha chiuso in modo positivo la trattativa per portare a Masnago un nuovo centravanti. Il nome è quello che circolava da qualche giorno, e cioè da quando era stata abbandonata la pista che portava all’esperto Coralli: la novità dell’attacco biancorosso è quindi Niccolò Gucci, classe 1990, prelevato dall’Alma Fano.

Toscano, nato a Bagno a Ripoli, lo stesso comune di Gino Bartali (che era della frazione Ponte a Ema), Gucci ha giocato per tante stagioni in quarta serie, sia che si chiamasse C2, sia con la denominazione Serie D, quella del Varese. Dopo aver vestito diverse maglie toscane, il bomber è giunto all’Alma Juve e ne è diventato una delle bandiere recenti: con i granata ha disputato due stagioni e mezzo, segnato 36 reti in 82 presenze e contribuito, lo scorso anno, alla promozione dei marchigiani in Lega Pro.

niccolò gucci varese calcio
Le immagini dei biancorossi

Il suo arrivo al Varese è proprio permesso dal mercato della Lega Pro, che ha tempi differenti rispetto a quello dei dilettanti e segue il calendario di Serie A e B, chiudendosi quindi a fine gennaio. Proprio per questo motivo Gucci non sarà a disposizione di Baiano per le partite ufficiali fino al 31 gennaio prossimo; l’esordio (se il tecnico deciderà di schierarlo) sarà quindi possibile dalla partita di domenica 5 febbraio in quel di Voghera. Il bomber però, intanto, si è già unito ai nuovi compagni di squadra e quest’oggi – martedì 24 – ha iniziato ad allenarsi in biancorosso.

Con l’arrivo di Gucci, Baiano avrà a disposizione un terzo centravanti oltre a Scapini e Moretti, anche se il giocatore toscano si candida fin da subito a una maglia da titolare. Nel ruolo ci sarebbe anche Piraccini, che però è ancora infortunato e comunque può giocare anche da esterno. Un’abbondanza che aumenterà la concorrenza, anche se forse il Varese (orfano di Zazzi, infortunato) avrebbe bisogno di qualche alternativa in mezzo al campo, proprio per innescare al meglio il reparto avanzato.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.