“Vi sgozzo”. Minaccia passanti col coltello ma viene arrestato

Un 50enne già noto per aver dato in escandescenze è stato fermato dagli agenti del commissariato nella stazione Fs

Richiedenti asilo protestano a Busto Arsizio
Protesta nel centro di accoglienza di via dei Mille polizia

Con un coltello minaccia di sgozzare altre persone e i poliziotti intervenuti, ma viene disarmato e arrestato. Alle 11,30 di domenica 23, la volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio è accorsa presso la stazione delle ferrovie dello stato, dove era stata segnalata la presenza di un uomo molto agitato che minacciava altre persone con un coltello.

Appena arrivati sul posto gli agenti hanno riconosciuto l’esagitato come F.G., italiano di 50 anni residente a Lonate Pozzolo, che oltre ad essere stato più volte denunciato per reati per lo più commessi sotto l’influsso dell’alcool, è destinatario della misura di prevenzione con la quale il Questore di Varese gli vieta di raggiungere Busto Arsizio.

L’uomo, vedendo le divise, ha rivolto le sue attenzioni contro i poliziotti insultandoli e minacciando di sgozzarli con il coltello che teneva in tasca così come – diceva – avrebbe voluto fare con un altro individuo che in quel momento osservava la scena spaventato.

Gli agenti sono tuttavia riusciti a bloccare F.G. e a toglierli il coltello da cucina che aveva in tasca, ammanettandolo e arrestandolo.

Le accuse sono di resistenza a pubblico ufficiale, violazione del divieto di ritornare a Busto Arsizio, possesso ingiustificato del coltello e minaccia aggravata nei confronti dell’altro frequentatore della stazione, reo, come si è successivamente appurato, di aver chiamato le Forze dell’Ordine il giorno prima a causa di analoghe intemperanze di F.G.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.