Vittoria batte tutti: il 2017 si apre con un fiocco rosa

Alle 3.19 del primo gennaio, il primo vagito al Sant'Antonio di Gallarate. L'ultimo nato è stato a Tradate, allo scadere del 2016. Si conferma in tutti i punti nascita il calo dei bebè

piedini neonato

È Vittoria, 3,420 chilogrammi, la prima nata in provincia di Varese. È venuta al mondo all’ospedale Sant’Antonio di Gallarate alle 3.19.

Il secondo vagito del 2017 è risuonato nella sala parto del Del Ponte: alle 4.44 è venuto al mondo Jacopo, un maschietto di 3,410 chilogrammi.

Ed è stato ancora un fiocco azzurro all’ospedale di Tradate dove è nato alle 7.36 Riccardo, di quasi 3,5 chili.

Mattinata tranquilla, invece, all‘ospedale di Saronno dove la sala parto ha salutato l’arrivo di Mattia alle 21.49 del 31 dicembre per poi concedersi una pausa.

L’anno che si è appena concluso ha visto confermare il trend di minori nascite che si è registrato negli ultimi anni. Una contrazione che si è registrata un po’ in tutti i punti nascita. L’ostetricia di Varese, che mantiene il suo primato con 3005 parti ( nel 2015 furono 3130), ha salutato l’ultimo nato alle 15.45 di ieri quando è arrivata Sofia.
L’ultimo nato del 2016 è stato un maschietto del Galmarini a Tradate che è arrivato allo scadere del 2016, esattamente alle 23.47.
In tutto al Galmarini sono nati 642 bimbi mentre a Cittiglio 538.

In calo anche i nati dell’ospedale di Circolo di Busto che, dopo il baby boom dell’anno scorso, è tornato ai numeri tradizionali: 1331. Il primo nato nel reparto diretto dal dottor Paolo Beretta è stato Daniele che è arrivato alle 12.18 di oggi, 1 gennaio, seguito da Noah Emanuele che è nato alle 14.01. 

Perde una cinquantina di fiocchi anche il presidio di Gallarate che ha registrato 988 nati contro i 1047 del 2015.
Questa mattina, però, il punto nascita ha registrato ben 3 arrivi: oltre a Vittoria sono arrivati nella corso della mattina, due bimbi, un maschio e una femmina.

Se il buon giorno si vede dal mattino….

di
Pubblicato il 01 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.