Accordo Poste-Ospedale: le lettere sulle vaccinazioni arriveranno puntuali

Dal primo febbraio, un accordo tra ASST Sette Laghi e Poste italiane assicura la tempestiva comunicazione degli appuntamenti vaccinali. La sede di Varese presa d'assalto per l'antimeningite

Avarie
Little baby get an injection

Dopo la lettera di una madre che lamentava le difficoltà a prendere l’appuntamento per far vaccinare il suo neonato, l’Asst Sette Laghi chiarisce la situazione:

«Il numero di telefono a cui si è rivolta la signora che ha scritto la lettera a Varesenews è corretto e corrisponde all’ufficio vaccinazioni della sede di via Ottorino Rossi di Varese.

Si tratta di una delle più grandi sedi vaccinali attive sul territorio, a cui si rivolgono quotidianamente moltissime persone.

Effettivamente, può capitare di trovare il numero occupato, ma il fenomeno si ripete con frequenza solo da alcune settimane, da quando i cittadini hanno iniziato a prenotare in gran numero la vaccinazione antimeningococcica. In realtà, per chi volesse prenotare questo tipo di vaccinazione, il numero a cui telefonare è un altro, quello del Call Center Regionale, a cui l’ASST ha deciso di rivolgersi anche per questo tipo di prenotazione proprio perché dispone di una struttura tale da permettere di gestire grandi numeri di richieste.

Tanti cittadini, però, continuano a chiamare il numero della sede vaccinale in maniera impropria per prenotare la vaccinazione antimeningococcica. Ovviamente gli operatori delle sede di via Rossi ascoltano anche queste richieste e indirizzano i cittadini, ma il risultato è un frequente intasamento della linea. 

Si coglie quindi l’occasione per ricordare che la vaccinazione contro la meningite va prenotata telefonando al Call Center Regionale, ovvero al numero verde gratuito 800.638.638 da rete fissa, oppure al numero 02.99.95.99 da rete mobile, a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario. Il servizio è attivo da lunedì a sabato dalle ore 8.00 alle ore 20.00, esclusi i festivi.

Per quanto riguarda le vaccinazioni dedicate ai neonati, invece, l’interlocutore corretto resta la sede vaccinale di pertinenza. A tale proposito si coglie l’occasione per annunciare che la nostra ASST ha stipulato un accordo con Poste italiane operativo dal primo febbraio scorso, in base al quale viene garantita massima certezza e tempestività nella consegna delle comunicazioni relative alle vaccinazioni». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.