Al via la nuova edizione del Master in medicina subacquea

L’Università dell’Insubria, in collaborazione con la Marina Militare, presenta la seconda edizione del percorso accademico

Il collegio dell'Insubria

Per gli appassionati di mare e medicina arriva all’Università dell’Insubria la nuova edizione del nuovo Master di II livello dedicato alla Medicina subacquea e iperbarica.

Frutto della collaborazione tra l’Università degli Studi dell’Insubria e la Marina Militare – Comando Subacquei ed Incursori (Comsubin) – il Master ha l’obiettivo di formare il laureato in medicina e chirurgia e qualificarlo come Medico Subacqueo ed Iperbarico secondo le linee guida Marina Militare e a quelle europee “Training standards for diving and hyperbaric medicine”.

Il percorso didattico è sia teorico che pratico, e fornisce ai partecipanti le conoscenze e competenze fondamentali per la valutazione di subacquei ricreativi e professionali con rilascio della relativa certificazione, per la gestione delle emergenze come incidenti subacquei e patologie, per la gestione delle risorse di un centro di medicina subacquea e iperbarica e per la promozione di ricerca scientifica in questo settore.

Le attività formative si articolano in lezioni frontali a Varese e in parte pratica nella sede Comsubin a La Spezia.

La presentazione del Master avverrà il 14 febbraio: alla mattina con didattica frontale in Aula per i tredici corsisti, e nel pomeriggio alle ore 17 con una presentazione pubblica curata dal professor Cesare Beghi, Direttore della Unità complessa di Cardiochirurgia dell’Asst Sette Laghi, direttore della Scuola di Cardiochirurgia e docente di Cardiochirurgia dell’Università degli Studi dell’Insubria e il dottor Giovanni Ruffino, Capitano di fregata, Direttore sanitario Comsubin, direttori del Master.

La presentazione si terrà nell’Aula Magna del Collegio “Carlo Cattaneo”, via Dunant 7, a Varese.

Interverranno inoltre il sindaco di Varese, avvocato Davide Galimberti; il contrammiraglio Paolo Pezzutti, Comandante del Raggruppamento subacquei e incursori “Teseo Tesei”; il dottor Carlo Picco, Direttore Sanitario Azienda Regionale Emergenza Urgenza Lombardia – AREU; il Direttore dell’Unità Operativa Anestesia e Rianimazione, dottor Mario Landriscina.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.