Al via la nuova edizione del Master in medicina subacquea

L’Università dell’Insubria, in collaborazione con la Marina Militare, presenta la seconda edizione del percorso accademico

Il collegio dell'Insubria
Chi sono e come vivono gli studenti del campus a Bizzozero

Per gli appassionati di mare e medicina arriva all’Università dell’Insubria la nuova edizione del nuovo Master di II livello dedicato alla Medicina subacquea e iperbarica.

Frutto della collaborazione tra l’Università degli Studi dell’Insubria e la Marina Militare – Comando Subacquei ed Incursori (Comsubin) – il Master ha l’obiettivo di formare il laureato in medicina e chirurgia e qualificarlo come Medico Subacqueo ed Iperbarico secondo le linee guida Marina Militare e a quelle europee “Training standards for diving and hyperbaric medicine”.

Il percorso didattico è sia teorico che pratico, e fornisce ai partecipanti le conoscenze e competenze fondamentali per la valutazione di subacquei ricreativi e professionali con rilascio della relativa certificazione, per la gestione delle emergenze come incidenti subacquei e patologie, per la gestione delle risorse di un centro di medicina subacquea e iperbarica e per la promozione di ricerca scientifica in questo settore.

Le attività formative si articolano in lezioni frontali a Varese e in parte pratica nella sede Comsubin a La Spezia.

La presentazione del Master avverrà il 14 febbraio: alla mattina con didattica frontale in Aula per i tredici corsisti, e nel pomeriggio alle ore 17 con una presentazione pubblica curata dal professor Cesare Beghi, Direttore della Unità complessa di Cardiochirurgia dell’Asst Sette Laghi, direttore della Scuola di Cardiochirurgia e docente di Cardiochirurgia dell’Università degli Studi dell’Insubria e il dottor Giovanni Ruffino, Capitano di fregata, Direttore sanitario Comsubin, direttori del Master.

La presentazione si terrà nell’Aula Magna del Collegio “Carlo Cattaneo”, via Dunant 7, a Varese.

Interverranno inoltre il sindaco di Varese, avvocato Davide Galimberti; il contrammiraglio Paolo Pezzutti, Comandante del Raggruppamento subacquei e incursori “Teseo Tesei”; il dottor Carlo Picco, Direttore Sanitario Azienda Regionale Emergenza Urgenza Lombardia – AREU; il Direttore dell’Unità Operativa Anestesia e Rianimazione, dottor Mario Landriscina.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.