“Casa di Marta è già un punto di riferimento vitale”

Il bilancio dei primi mesi di attività della struttura saronnese cresciuta con l'arrivo della Croce Azzurra e della Rete Rosa, oltre ad altre associazione si trasferiranno a breve

Casa di Marta
foto del saronnese che non vanno in nessuna categoria

Dopo l’apertura straordinaria in occasione del Natale, con la raccolta dei giocattoli da donare ai bambini delle famiglie in difficoltà, da gennaio ha preso vita tutto l’edificio sull’angolo tra via Piave e via Petrarca e l’insegna Casa di Marta è già un riferimento importante per diverse realtà sociali.

È attiva ormai a pieno ritmo l’Associazione “Croce d’Argento”, che da Gennaio ha traferito la propria sede dall’ospedale alla Casa di Marta, dove svolge con soddisfazione la propria attività, operativa 24 ore tutti i giorni, non solo assicurando un servizio prezioso ai suoi utenti con proverbiale professionalità e serietà, ma anche offrendo alla Casa di Marta un contributo di notevole rilevo, presidiandola giorno e notte.

Anche la “Rete Rosa” ha trasferito la propria sede nella Casa di Marta, svolgendo il suo servizio in modo intenso ed ordinato; da pochi giorni si è traferita anche l’Associazione “Lilt” (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) che sta organizzando e programmando la sua attività, di sicuro rilievo per i suoi utenti.
In modo graduale si stanno trasferendo altre Associazioni, arricchendo la vita all’interno della Casa: l’Associazione A.P.S. ha iniziato i laboratori per i bambini stranieri, nei prossimi giorni si trasferirà anche la “Mensa di Betania”, servizio consolidato nella nostra città già da molti anni e in questi giorni è iniziato anche il servizio docce, che offre la possibilità, a chi ne avesse bisogno, di lavarsi e di poter avere un cambio di vestiti.

Non meno importante è sicuramente l’apertura della sala studio/biblioteca, uno spazio accogliente, a disposizione di tutti, organizzato con tavoli per studiare, attrezzato con computer e con un angolo lettura; sono stati tantissimi i libri donati dai saronnesi, che alcuni volontari stanno catalogando per poter dare anche la possibilità del prestito.

In questo primo periodo c’è stato anche un grandissimo riscontro della generosità dei saronnesi: tutti i giorni si presentano persone che donano qualcosa mettendolo a disposizione della Casa di Marta, dai libri ai vestiti, dai giocattoli ai generi alimentari.

Un’altra nota molto positiva di questa prima fase di avvio è certamente il ruolo dei volontari: sono state raccolte moltissime adesioni di persone che hanno voglia di mettersi a disposizione per un’opera di volontariato e nelle ultime settimane sono diventati operativi i primi volontari, che, a turno, sono sempre presenti nella Casa per offrire un servizio; il loro supporto è fondamentale per la vita della Casa.

La Casa di Marta è aperta a tutti; alcuni spazi sono stati già messi a disposizione di varie realtà per l’organizzazione di diversi eventi, anche culturali.
Molte sono state le persone, anche responsabili di attività solidaristiche e culturali già operative sul territorio, che si sono avvicinate con interesse e curiosità alla Casa e che sono state accompagnate per visitare gli spazi, conoscere i servizi e condividere il progetto sociale e la filosofia che sostengono l’iniziativa più ampia.

“Vedere” conta molto più del “sentito dire”: vuole essere questo un invito da parte della Casa di Marta a tutti coloro che volessero conoscere questa nuova realtà.
La Casa di Marta è aperta da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30 e il sabato mattina dalle 9.30 alle 12.00; nei prossimi mesi prenderanno vita altre iniziative e attività che saranno proposte per promuovere accoglienza, solidarietà e cultura.

di
Pubblicato il 15 febbraio 2017
Leggi i commenti

Foto

“Casa di Marta è già un punto di riferimento vitale” 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.