Facebook e commenti inopportuni, il decalogo del sindaco

Danilo Centrella esprime solidarietà dopo lo stop del gruppo locale, illustrando le corrette regole di comportamento per interagire sui social

Agenzia delle Entrate su facebook
Immagini varie Italia

Il galateo – ma forse solo il buon senso o la buona educazione – ai tempi di facebook: ci pensa il sindaco che in un post sulla pagina web della rivista di cultura locale Menta e Rosmarino pubblica il “decalogo”.

Come mai? Perché ieri gli amministratori del gruppo “Sei di Cocquio se… hanno bloccato i commenti e di fatto “archiviato” tutto quanto era stato scritto: non più post, ma solo consultazione, per via di problemi legati ad alcuni utenti che si erano spinti troppo in là.

Da qui la comunicazione del sindaco Danilo Centrella: “Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza agli amministratori del gruppo “sei di Cocquio se…” per la disponibilità a servizio del paese. Riteniamo che ogni informazione al servizio della comunità sia molto importante ed ogni libertà di opinione sia preziosa.  Purtroppo in questi anni di social-espressione molto utilizzatori dimenticano la reale differenza tra informazione utile e importante al paese rispetto agli sfoghi e offese personali che nulla di utile portano alla comunità. Ciò, amplificato dai canali social, rende pericolosa la funzione degli amministratori che operano in buona fede».

«I canali di informazione della comunità, ne sono esempio la pagina del nostro gruppo consigliare e la pagina FB del comune di Cocquio Trevisago, oltre che la storica e importante pagina FB ” sei di Cocquio se…” forniscono informazioni di servizio e utili ai cittadini come bacheca virtuale per comunicare ciò che accade e recepire cosa succede.
Si propongono di favorire la partecipazione, il confronto ed il dialogo con i cittadini: tutti hanno il diritto di esprimere la propria libera opinione utile al benessere della comunità».

IL DECALOGO DEL SINDACO

Ed ecco il decalogo sulle buone regole di condotta sulle pagine facebook:
«I commenti e le opinioni pubblicate devono però rimanere costruttive e civili e la partecipazione alle discussioni deve rispettare alcune regole:
1) l’interesse pubblico degli argomenti è un requisito essenziale: non è possibile affrontare casi personali per i quali sono disponibili altri sistemi di comunicazione. Nel caso di richiesta di informazioni o consigli su casi personali rivolti alla amministrazione comunale potete scrivere a: filodiretto@comune.cocquio-trevisago.va.it o chiamare il numero 0332-975151
2) i commenti ed eventuali link esterni devono essere pertinenti alla discussione: gli amministratori hanno il diritto di non pubblicare commenti che esulano dall’argomento in oggetto (off topic)
3)non sono tollerati, per il bene della comunità, comportamenti volutamente polemici e reiterati ( cosiddetti “trolling” o ” flame”), i commenti contenenti dati sensibili, disturbanti la discussione o offensivi i moderatori del canale social.
4) non devono essere pubblicati commenti utilizzanti nickname anonimi. Ogni commento deve riportare nome e cognome dando sempre la possibilità di replica.
5) i contributi devono essere cancellati e segnalati ad organi competenti nei seguenti casi:
Promozione o sostegno di attività illegali.
Diffusione non autorizzata di dati personali di terzi.
Attacchi personali o commenti offensivi rivolti a qualsiasi gruppo etnico, politico, religioso o minoranze.
Utilizzo di linguaggio offensivo, scurrile , atteggiamenti che ledono la dignità personale, i diritti delle minoranze o dei minori, i principi di libertà ed eguaglianza».

«In caso di reiterazione dei comportamenti elencati, nonostante le indicazioni ed eventuali richiami, l’amministratore ha il dovere di cancellare dalla lista il Post e segnalarlo alle autorità competenti – conclude Danilo Centrella
Per ulteriori indicazioni sul rispetto della privacy si rimanda alla legislazione e alle normative vigenti.
Confidiamo nella disponibilità di tutti gli utenti per la creazione di mezzi di informazione realmente utili alla nostra comunità e ci auguriamo che tutti gli utenti utilizzino al meglio le possibilità di espressione a disposizione senza però dimenticare i diritti delle persone e agli amministratori della pagina ” sei di Cocquio se….” una pronta ripresa delle attività».

di
Pubblicato il 15 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.