La cardiologia pediatrica torna a pieno regime: assunti due specialisti

L'ultimo bando ha permesso di individuare due specialisti che andranno a lavorare con la dottoressa Stifani. Finiscono, quindi, le difficoltà per il reparto dell'ospedale Del Ponte

cardiologia pediatrica

Due nuovi cardiologi pediatrici sono arrivati in aiuto della dottoressa Alessandra Stifani. L’asst Sette Laghi ha annunciato di aver assunto due nuove figure specialistiche per sostituire le dottoresse andate in pensione nell’autunno scorso.

Il pensionamento senza sostituzione aveva creato grossi problemi all’utenza, bambini con problemi cardiologici che non avevano alternative negli ospedali pubblici del territorio.

La questione era stata sollevata dalla fondazione Ponte del Sorriso e dall’Associazione Aguav che si erano rivolte direttamente all’assessore al Welfare regionale Giulio Gallera.

L’azienda aveva sempre giustificato la situazione con la carenza di specialisti dato che i bandi presentati erano andati pressoché deserti. Con l’ultima convocazione si è arrivati alla selezione di due specialisti.

Così la Cardiologia a indirizzo pediatrico dell’Ospedale Del Ponte potrà riprendere a pieno regime l’attività del servizio. 

«Dopo un periodo particolarmente critico, – commenta la d.ssa Stifani – sono soddisfatta per questo importante passo per una struttura che ogni anno soddisfa la domanda del territorio e non solo con oltre 20mila prestazioni cardiologiche, dal feto al cardiopatico congenito adulto, senza dimentica l’attività di supporto cardiologico per le donne in gravidanze e le pazienti della ginecologia. Con il nuovo polo materno infantile che sta per diventare realtà la cardiologia a indirizzo pediatrico è destinata a crescere ulteriormente». 

«Sono soddisfatto di questo risultato, – dichiara il direttore generale Callisto Bravi – che ci permette di guardare con ottimismo al futuro di una struttura destinata a crescere insieme a tutto il polo materno-infantile. Tengo in particolare, a ringraziare il Direttore del Dipartimento Cardiovascolare, Giuseppe Calveri, per il contributo dato al raggiungimento di questo importante obiettivo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.