Prendere decisioni in azienda: gli studenti si sfidano

Alla quarta edizione del Young Business Talents, simulatore d’impresa, sono 48 gli studenti varesini giunti in finale. L'ultimo appuntamento sarà il 5 maggio

concorso studenti

Si è conclusa la fase eliminatoria del concorso Young Business Talents, simulatore d’impresa che permette ai giovani di prendere decisioni all’interno di un’azienda. Il progetto, giunto alla quarta edizione,ha coinvolto 3883 ragazzi e la finale si disputerà a Milano, presso Superstudio di via Tortona, venerdì 5 maggio in un evento full-day organizzato dal main sponsor Nivea.

Gli iscritti sono in aumento di oltre l’11% rispetto allo scorso anno e hanno dato vita a 1124 gruppi – altrimenti detti “aziende virtuali” – in gara , in 2237 hanno raggiunto le semifinali. Di questi, 48 sono della provincia di Varese, e provengono dalle seguenti scuole: Eda ISIS Falcone di Gallarate con 4 partecipanti e Promos Società Cooperativa A.R.L. con 44.

Questa quarta edizione di Young Business Talents è la prima a tenersi in Italia dopo l’entrata in vigore della nuova legge di riforma n° 107/15 (altrimenti detta “la buona scuola”).

L’utilizzo del simulatore e la partecipazione al concorso valgono 120 ore nel contesto del programma Impresa Formativa Simulata.

La competizione si svolge anche in Spagna, Messico, Portogallo e Grecia.

Il concorso si svolge da novembre a marzo. A maggio, come detto, ci sarà la finale. Tutti i semifinalisti otterranno un diploma. Le 15 squadre finaliste, che saranno invitate a partecipare all’evento di Milano, si divideranno un montepremi di 11.670 euro. In dettaglio, le 15 squadre meglio classificate in ognuna delle 15 simulazioni della finale otterranno 400 euro ciascuna.

In aggiunta, le cinque finaliste che raggiungeranno il massimo profitto otterranno 600 euro (la prima), 480 euro (la seconda), 360 euro (la terza), 280 euro (la quarta) e 200 euro (la quinta).

Gli insegnanti e gli istituti scolastici riceveranno a loro volta dei premi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.