Studenti dell’Insubria in trasferta a Marrakech per promuovere Varese

Quattro studenti dell’Università degli Studi dell’Insubria saranno in Marocco dal 20 al 26 febbraio per parlare di Varese, del suo sviluppo e delle sue trasformazioni

La Koutoubia a Marrakech
La Koutoubia a Marrakech

Per la terza volta, dopo le edizioni del 2014 e del 2015, una delegazione dell’Università degli Studi dell’Insubria prenderà parte alle Giornate Internazionali del Marketing (Journées Internationales du Marketing), organizzate dall’Università Cadi Ayyad di Marrakech.

All’evento saranno presenti docenti, dottorandi e studenti da tutto il mondo, in un vero proprio meeting interculturale della conoscenza, incentrato quest’anno sul tema: “Regional economic positioning and sustainable development, what role for the university: witnesses and teachings from five continents”.

Gli studenti insubri che parteciperanno come relatori sono Cristina Bianchi di Cadrezzate (VA), iscritta a Scienze della Comunicazione; Daniel Bravin, di Porto Ceresio (VA), iscritto alla Magistrale in Scienze e Tecniche della Comunicazione; Serge Anderson Gobolo, di Tradate (VA), iscritto al Corso di laurea in Economia e Management, e Alberto Regalia, di Varese, iscritto a Giurisprudenza,  e saranno accompagnati da Alessandro Franzetti, dottorando di ricerca in Diritto e Scienze Umane.

Le relazioni tratteranno di “La province de Varese en Italie: un développement humanitaire souhaitable”; “Les Châteaux de Cannero”; “Varese CityGarden: parks & mansions”; “Urbanisme à Varese: transformation de la Place de la République”.

 «Questa conferenza internazionale», dichiara il professor. Giulio Facchetti, responsabile scientifico dell’organizzazione, «comporta il coinvolgimento diretto degli studenti come relatori ed è opportuno sottolineare la rilevanza esperienziale e curricolare dell’opportunità offerta sulla base di accordi interuniversitari».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.