Alla scuola Makula è il “Kapla day”

Si tratta di un gioco adatto a grandi e piccini con il quale è possibile costruire moltissime cose. Una giornata per scoprirlo

Avarie

Giocare con il kapla significa poter creare costruzioni di fantasia, liberamente od accompagnati da animatori di kapla esperti, come costruzioni grandi o piccole, separate tra loro od unite, con il semplice uso dell’equilibrio e della sperimentazione.

Per questo la scuola parentale Makula (dove ad insegnare ci sono i genitori dei bambini) organizza una giornata dedicata a questa affascinante attività.
L’appuntamento è per domenica 5 marzo dalle 10.30 alle 18 alle scuole Montessori di Calcinate del Pesce, a Varese in via Duca degli Abruzzi presso la palestra.

L’eccezionalità dell’evento è la partecipazione del “Cantiere dei sogni”, che solo per stare in Lombardia ha lavorato in festival quali “Festivaletteratura” e “Segni d’infanzia“, a Mantova. Occasionalmente a Milano per la fiera “Fai la cosa giusta”, allunga la strada ed arriva per la prima volta anche a Varese (http://www.kaplaitalia.it/).
«Il tempo a disposizione è molto lungo: dalle 10.30 alle 18: potete rimanere finché il vostro desiderio di costruire sarà finito!», dicono gli organizzatori.

«Pur non avendo richiesto una prenotazione, comunicateci la vostra presenza, con la preferenza mattina o pomeriggio, o intera giornata, in modo da farci un’idea dei partecipanti».
Ingresso: 5 euro per tutti, info: makula.scuolaparentale@gmail.com .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.