Aperto il bando per la nomina di un responsabile dell’Ufficio di Pubblica Tutela

Nel corso dell'ultima riunione, la Conferenza dei Sindaci ha delineato le caratteristiche del rappresentante che dovrà fare da intermediario tra i cittadini e il sistema

ospedale infermieri lettiga apertura

Giovedì scorso, 2 marzo, a Como si è riunita la Conferenza dei Sindaci dell’ATS Insubria. I componenti, alla presenza del dott. GutierrezDirettore Sociosanitario dell’ATS Insubria, hanno trattato diversi argomenti riguardanti l’implementazione della legge 23/2015, tra cui il bando per la scelta di chi ricoprirà l’incarico di Responsabile dell’Ufficio di Pubblica Tutela.

Il Presidente della Conferenza dei Sindaci Astuti afferma: «L’U.P.T., autonomo e indipendente, è retto da una persona qualificata, e si configura come un valido supporto per il miglioramento dei servizi offerti al cittadino dalle strutture socio-sanitarie, per una migliore lettura del bisogno del cittadino utente e per offrire adeguate informazioni ai cittadini sui servizi erogati e sulle modalità di presentazione degli eventuali reclami. L’individuazione di questa figura ha la finalità di attivare una politica di miglioramento continuo della qualità dei servizi offerti. Insomma, il Responsabile dell’U.P.T. ha l’obiettivo di fare in modo che siano resi effettivi e fruibili il diritti, in particolare alla salute, per il cittadino».

Ecco, sintetizzando le principali materie su cui il Responsabile UPT ha competenza:

·      informazione;

·    modalità di organizzazione ed erogazione dei servizi che garantiscano nel concreto il rispetto dei diritti degli utenti e della libertà di scelta;

·      espressione di consenso alle proposte di intervento da attuarsi nei propri confronti;

·   tutela amministrativa dei propri diritti ed interessi, senza pregiudizio della possibilità di tutela

·      giurisdizionale nelle forme previste dalla legislazione vigente;

·      tutela della riservatezza;

·      possibilità di inoltro di reclami per disservizi o limitazioni nella fruizione delle prestazioni.

I bandi per ricoprire questa posizione vengono pubblicati sui siti delle singole ASST (Lariana, Valle Olona e Sette Laghi) e sul sito di ATS. Quindi si ricercano quattro figure complessivamente che andranno a ricoprire questo delicato ruolo in ATS e in ognuna delle ASST.

Il Presidente Astuti conclude: «E’ stata poi sottoposta all’attenzione di tutto il Consiglio la necessità di rafforzare la sicurezza nelle strutture ospedaliere, in particolar modo nel Pronto Soccorso. E’ essenziale, infatti, tutelare le persone nel momento di maggior bisogno e prendere le misure necessarie affinché proprio nel momento di maggior bisogno non debbano anche subire azioni di sciacallaggio da parte di malintenzionati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore