Besanese, “piccoli Garzelli” tra divertimento e passione

Presentata a Induno Olona la nuova Besanese, una delle squadre ciclistiche più longeve della provincia

Besano - Polisportiva Besanese 2017

E’ stata presentata nei giorni scorsi la nuova Besanese, una delle squadre ciclistiche più longeve della provincia.

Ventotto piccoli atleti nelle categorie giovanissimi ed esordienti, oltre 40 anni di storia e sport, una passione che si rinnova ogni anno. E’ questa la Polisportiva Besanese, una delle realtà più attive in provincia nella promozione del ciclismo per i più piccoli.

Pochi giorni fa, a Induno Olona, la squadra si è presentata al pubblico nella sua nuova veste: atleti in erba che salgono sulle due ruote per la prima volta, ragazzini che continuano a coltivare il sogno di diventare professionisti, sponsor che sostengono con il cuore una polisportiva con una lunghissima storia.

Uno su tutti, Stefano Garzelli, vincitore del Giro d’Italia nel 2000, formatosi atleticamente proprio tra le fila della Besanese e da anni sponsor e sostenitore della squadra. Un esempio e una ispirazione per i giovani atleti che portano il suo nome sulla maglia e che sognano di diventare campioni proprio come lui.

Il Presidente della Polisportiva Besanese, Raffaele Bruno, ha incoraggiato i suoi ciclisti in erba a divertirsi prima di tutto durante la stagione competitiva 2017, pensando in primis allo sport come un gioco e poi anche come una palestra di vita.

Da qualche anno Induno Olona e Besano hanno stretto questo “gemellaggio sportivo”, condividendo l’amore per il ciclismo ed essendo paesi nativi di grandi campioni di questo sport, come Luigi Ganna, indunese e vincitore del primo Giro d’Italia.

Il Sindaco di Induno Olona, Marco Cavallin, ha voluto salutare gli atleti della Polisportiva Besanese, ricordando anche l’impegno dell’Amministrazione comunale nella costruzione di nuove tratte di pista ciclopedonale sul territorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore