Bettinelli al lavoro con il Varese sotto gli occhi di Papini

Primo allenamento dei biancorossi al "Franco Ossola" sotto la direzione del tecnico di Induno. Con lui anche l'ex dirigente, pronto a rientrare nei ranghi societari

Varese calcio ritorno Stefano Bettinelli Silvio Papini

Campo ridotto, passaggi stretti, ritmi serrati. Tutto già visto, ma anche tutto piacevolmente da rivedere al “Franco Ossola”, dove dall’inizio del pomeriggio Stefano Bettinelli ha ripreso possesso dello spogliatoio dell’allenatore, del fischietto, del report con le indicazioni stilate dagli osservatori per approfondire la conoscenza della Pro Sesto, prossima avversaria del Varese.

Davanti a un buon numero di spettatori, almeno per gli standard infrasettimanali del Varese di Serie D, il tecnico di Induno Olona ha fatto la conoscenza diretta della sua nuova squadra, in particolare dei molti giocatori con cui il “Betti” non ha mai avuto un rapporto diretto. Una seduta intensa con – come detto – esercizi “bettinelliani” (o “sanniniani”), al termine della quale il mister è sembrato esprimere soddisfazione per quanto visto sul campo.

Nessuna dichiarazione ufficiale, perché Bettinelli sarà presentato solo alla vigilia della gara contro la Pro Sesto, quando anche la società spera di avere un organigramma più definito dopo i recenti “assestamenti” e quando dovrebbero essere stati risolti anche i problemi relativi alla parte finanziaria. Da voci però vicine all’ambiente della squadra, Bettinelli avrebbe comunque espresso parere positivo sulla predisposizione al lavoro dei giocatori biancorossi, una delle qualità che in effetti la squadra ha sempre avuto, al di là dei risultati altalenanti.

Varese calcio ritorno Stefano Bettinelli Silvio Papini

A proposito di organigramma, insieme a Bettinelli è tornato a Masnago un’altra figura chiave nel Varese del recente passato, Silvio Papini. Tra i fondatori del “vecchio” Varese 1910, infaticabile team manager per tanti anni compresi quelli di Serie B, Papini potrebbe tornare ad avere proprio quest’ultima funzione. Intanto l’ex fantasista del Lugano ha assistito all’allenamento insieme al direttore sportivo Alessandro Merlin, tornato pienamente in carica dopo la recente “sospensione”, e al segretario generale Marco Bof (foto sopra).

Una buona notizia intanto è legata al fatto che Federico Zazzi sia tornato a correre dopo il grave infortunio al ginocchio e la successiva operazione. Difficile che il giovane gioiellino di casa biancorossa torni a giocare in partita quest’anno, però rivederlo “viaggiare” sul prato fa comunque una bella impressione.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.