Capo d’Orlando è la sorpresa, ma la Openjobmetis vuole stopparla

Domenica (17.30) al PalA2a arriva la Betaland, quarta forza della Serie A. Caja: «Partita dura, l'asticella si è alzata ma ci proviamo»

Openjobmetis Varese - Betaland Capo d'Orlando 81-82

Lo scorso anno il match interno di Capo d’Orlando fece scattare l’allarme rosso in casa Openjobmetis. I siciliani, trascinati dal nuovo acquisto Boatright, sbancarono Masnago e misero con le spalle al muro i biancorossi che però da quel momento riuscirono a svoltare e a risalire.

In questa stagione, forse, il passaggio più duro è già stato superato dalla Pallacanestro Varese che con le quattro vittorie nelle ultime quattro partite ha ripreso “colore” e ha rinvigorito una classifica che però non mette ancora del tutto al sicuro la squadra di Attilio Caja. Anche per questo il match di domenica 26 – attenzione: si gioca in leggero anticipo alle 17.30 – sarà importante: la OJM può confermare i progressi recenti, chiudere la pratica salvezza e far cadere la Betaland, la maggiore sorpresa della Serie A 2016-17.

I siciliani sono infatti quarti in classifica e sono riusciti a mantenere un ritmo eccellente anche dopo la cessione del sorprendente play sudamericano Fitipaldo, finito al Galatasaray in cambio di denaro. La squadra di Di Carlo ha inserito sul proprio telaio l’esperta ala Milenko Tepic, il giovane play Nikola Ivanovic ed è andata avanti a mietere vittime più o meno eccellenti che hanno portato l’Orlandina tra le magnifiche quattro di LBA.

Varese però, in questo momento, non ha paura di nessuno anche se Attilio Caja alla vigilia predica attenzione: «Attenzione: la partita è difficile e l’asticella è più alta dopo la vittoria di Brescia – dice il tecnico biancorosso – Capo non è per caso a quel punto della classifica: ha qualità, un grande giocatore come Diener che sa elevare il livello dei compagni i quali a loro volta stanno facendo bene a partire da Archie ma anche da Ivanovic». Caja però non esclude nessuno degli altri componenti del roster di Di Carlo e sottolinea l’importanza di un italiano poco noto come Iannuzzi. Poi il coach detta la chiave: «Facciamo grande attenzione in fase difensiva, stiamo attenti alla fisicità di certi giocatori e concentrati sulle loro caratteristiche perché possono colpire con diversi giochi in attacco. Quando la palla sarà nostra dovremo essere pronti ad attaccare le situazioni difensive che loro ci proporranno: servirà un buon ritmo offensivo».

LA DIRETTA

Il match del PalA2a sarà raccontato azione per azione da VareseNews con un liveblog già avviato da venerdì sera nel quale pubblicheremo curiosità, notizie e il consueto sondaggio prepartita. Per intervenire si può scrivere nello spazio commenti o usare gli hashtag #direttavn e #varesecapo su Twitter e Instagram. Per accedere direttamente al live CLICCATE QUI.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 25 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore