Chiusura notturna del valico di Ponte Cremenaga: si parte il 1° aprile

La chiusura - dalle 23 alle 5 del mattino - avrà durata di sei mesi e interesserà anche i valichi di Novazzano e Pedrinate

cremenaga

Scatterà dal 1° aprile l’annunciata chiusura notturna del Valico di Ponte Cremenaga. Ad annunciarlo, una nota del Dipartimento federale delle Finanze diffusa questa mattina.

La chiusura, che sarà avviata a titolo sperimentale, interesserà anche i valichi di Novazzano-Marcetto e Pedrinate (entrambi in provincia di Como).

Per la durata di sei mesi, i tre valichi minori saranno chiusi al transito dalle 23 alle 5 del mattino.

“Questo progetto pilota è legato alla mozione 14.3035 della Consigliera nazionale Roberta Pantani – si legge nella nota diffusa dal Dipartimento – L’obiettivo è raccogliere informazioni sulle ripercussioni concrete di una simile misura.
Le valutazioni svolte a livello federale e cantonale, in base a criteri legati alla sicurezza e ai volumi di traffico transfrontaliero, hanno permesso di identificare nel Sottoceneri questi tre valichi come idonei per l’avvio di una fase di sperimentazione”.

Grazie a un monitoraggio dei transiti notturni attraverso i tre valichi interessati dalla misura è stato rilevato che la media infrasettimanale dei passaggi si attesta a circa 90 veicoli, con punte di 242 a Ponte Cremenaga; nel fine settimana il valore sale a circa 110 veicoli. La percentuale di veicoli svizzeri si attesta attorno al 20 per cento del traffico totale”.

L’attuazione della misura sarà affidata al Corpo delle guardie di confine che, con la collaborazione della Polizia cantonale, provvederà alla chiusura e alla riapertura dei tre punti doganali.

Anche durante le ore in cui i valichi saranno chiusi è previsto un monitoraggio attraverso sistemi di videosorveglianza, a garanzia della sicurezza della popolazione residente nei dintorni.

Alla fine del progetto pilota, verrà effettuata una valutazione sugli effetti di tale misura sulla lotta alla criminalità transfrontaliera e sui flussi di traffico, per decidere se rendere permanente il provvedimento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore