Coldiretti Varese: confronto sul “fare impresa agricola”

Da Varese a Cassano Valcuvia, da Sesto Calende a Gerenzano, tutti gli incontri sono stati molto partecipati

Caravate e Dumenza: laboratorio agricoltura. Cercasi volontari per nuovi laboratori

A Varese c’è voglia di fare impresa agricola, ma anche di conoscere, approfondire, aggiornarsi. Lo conferma il successo del primo tour di incontri territoriali che Coldiretti ha avviato a fine gennaio concluso nei giorni scorsi sul territorio: con l’inizio del nuovo anno, le riunioni hanno sviluppato tematiche sia tecniche (fiscalità, previdenza, aiuti comunitari, normative di settore, ecc….) che sindacali ma, soprattutto, hanno offerto una preziosa opportunità di dibattito che ha visto protagonisti proprio gli associati attraverso l’analisi delle principali tematiche che riguardano proprio il territorio prealpino, in rapporto con lo sviluppo delle imprese agricole.

Da Varese a Cassano Valcuvia, da Sesto Calende a Gerenzano, tutti gli incontri sono stati molto partecipati, con una media di oltre 60 partecipanti ognuno.

Temi di primo piano e occasioni importanti di incontro con le nostre imprese associate” ricordano il presidente Fernando Fiori e il direttore Raffaello Betti, sottolineando che gli stessi riflettono “la volontà di Coldiretti di essere presente quanto più possibile sul territorio, per dialogare con le imprese consapevole che solo grazie ad esse i progetti diventano realtà: incontri strategici, dunque, ove gli associati hanno la possibilità di capire la bontà delle nostre azioni: ecco perché siamo convinti rappresentino la carta vincente per essere davvero, e a tutti gli effetti, la forza amica del Paese”.

Un momento di confronto secondo una prassi già collaudata e molto apprezzata dalla base, che costituisce sempre un importante momento di perfezionamento sui temi di stringente attualità e sulle iniziative che l’organizzazione sta portando avanti per consentire alle imprese agricole di recuperare competitività e utili.

“Le novità dell’ultimo periodo sono significative per i provvedimenti che, nei recenti atti di legge, mettono al centro l’agricoltura italiana, sempre più intesa come forza motrice del Paese. Si tratta di risultati concreti, frutto primo delle azioni di mobilitazione e presidio messe in campo da una forza che riunisce oggi la maggioranza delle imprese agricole italiane e del nostro territorio”.

Il commento del presidente Fiori sull’esito degli incontri è molto positivo: “Ci siamo sempre relazionati con una platea attenta ed estremamente interessata. Tutti noi cogliamo l’importante momento di trasformazione per il mondo agricolo. L’agricoltura è tornata a svolgere ruolo chiave all’interno del sistema economico nazionale, catalizzando l’interesse delle nuove generazioni. Le sfide di questa nuova agricoltura necessitano di una politica capace di dare risposte concrete ,rapide e certe. L’analisi svolta mette in risalto i risultati ottenuti in due anni importanti per la nostra organizzazione, che ci hanno visti impegnati in prima linea sia nei confronti delle imprese che dei cittadini consumatori con cui, in provincia di Varese, il dialogo è continuo”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.