Comunicare con il tuo bambino prima che parli ? Si può

Sabato 1 aprile alle 10.30 nella sede delle Mamme in Cerchio incontro informativo aperto a tutti e gratuito per imparare la "lingua dei segni" da usare con i piccoli da 0 a 18/24 mesi

Avarie

E’ possibile comunicare con il proprio bambino prima che lui cominci a parlare? Secondo Roberta Ascari, istruttrice per Varese e provincia di Baby Signs è possibile.

Protagonisti sono i segni che per i bambini che non hanno ancora le parole per potersi esprimere, significa avere una risorsa per manifestare bisogni, stati d’animo, desideri, sentimenti e quanto della quotidianità fa parte, assaporando i piaceri della comunicazione.

“Baby Signs non è lingua dei segni, è bene precisarlo – spiega Roberta Ascari – . Dalla L.I.S. sono solo stati presi in prestito buona parte dei segni proposti, mentre altri sono quelli che i bambini producono perché più facili e spontanei.

Baby Signs struttura semplicemente quanto i bambini fanno già e rende la comunicazione comprensibile con mamma e papà e tutte le persone che condividono il loro mondo. In questo modo si supera la frustrazione che prova un genitore quando non comprende il bisogno del suo piccino. I segni semplificano la vita. E poi  oltre a ridurre la frustrazione, facilitano l’apprendimento del linguaggio verbale, stimolano lo sviluppo cognitivo, favoriscono l’autocontrollo del comportamento e delle emozioni, accrescono l’autostima e indubbiamente rafforzano il legame genitore-bambino creando reciproca intesa.
Introdurre i segni nella quotidianità è davvero facile: serve solo lasciarsi trasportare dal desiderio di far diventare i segni puro di divertimento. Il resto verrà da sé”.
Mamme in Cerchio di Azzate ospiterà due appuntamenti Baby Signs: sabato 1 aprile alle 10:30 ci sarà un incontro informativo aperto a tutti e gratuito, mentre sabato 8 aprile alle 15:30 ci sarà il Workshop Baby Signs per genitori ma aperto anche a professionisti del settore dell’infanzia.

Per informazioni Mamme in Cerchio Azzate

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore