Confagricoltura: l’addio di Gervasini nell’assemblea dei 70 anni

Il presidente di Confagricoltura, Gervasini, nell'assemblea del 70esimo, ha annunciato di non presentarsi più per la carica, dopo 25 anni ininterrotti di leadeship

Confagricoltura, l'assemblea del 70esimo

Non è stata per nulla rituale la 70 esima assemblea annuale della Confagricoltura Varese che si è svolta sabato 25 marzo alle Ville Ponti, nella Villa Napoleonica .

Galleria fotografica

Confagricoltura, l'assemblea del 70esimo 4 di 12

Non è stata solo l’assemblea del settantesimo, che ha tracciato quindi il bilancio di sette decenni di agricoltura varesina, e provato a delineare il futuro del settore primario nella Provincia di Varese.

E’ stata anche l’assemblea in cui lo storico presidente di Confagricoltura, Pasquale Gervasini ha annunciato di non presentarsi più per la carica, dopo 25 anni ininterrotti di leadership.

Più precisamente, non si è più candidato al consiglio provinciale, eletto nella parte privata dell’assemblea: l’organo all’interno del quale sarà nominato il nuovo presidente.

Quello di Gervasini è stato perciò l’ultimo discorso da Presidente: un discorso che è stato un bilancio di un settore, profondamente cambiato «Non solo nei 70 anni della nostra associazione, ma anche nei 25 anni della mia presidenza».

Un mondo che ha visto una decisa riduzione della superficie agricola provinciale: negli anni 80 era scesa già a 32.892 ettari, oggi ne conta solo 13.000. Ma che ha visto però una tenuta imprenditoriale nei tempi della crisi in provincia di Varese: «secondo i dati Inps, nel decennio, i coltivatori diretti sono passati da 1057 a 1116, mentre le giornate lavorative su base annua sono addirittura incrementate da 302.000 a 346.000.» ha ricordato Gervasini. Dei cambiamenti non solo numerici, ma anche sociali «In questo periodo è cambiato anche il ruolo dell’agricoltore nella società – ha sottolineato il presidente Gervasini – oggi è guardato spesso con simpatia, ha un’immagine molto diversa dal “paesano” dell’immediato dopoguerra».

Gervasini ha concluso con un momento personale: «25 anni da presidente sono un pezzo importante della mia vita: posso dire di essere contento per come ho speso questi anni, così come con orgoglio posso dire dire di non averne mai ricavato alcun vantaggio materiale. Ma posso dire che le persone che ho avuto modo di incontrare nella vita dell’associazione, da ciascuno degli associati al presidente della repubblica, sono state per me occasione continua di stimolo, di confronto e di arricchimento morale. Lo rifarei cento volte».

Confagricoltura, l'assemblea del 70esimo

All’incontro erano presenti numerose autorità, tra cui il presidente nazionale di Confagricoltura Mario Guidi e il presidente di Confagricoltura Lombardia Matteo Lasagna: tra le autorità locali, erano invece presenti tra l’altro il presidente della Provincia Gunnar Vincenzi, il prefetto Giorgio Zanzi – che è stato chiamato a parlare che ha ringraziato Gervasini per tutto ciò che ha fatto in questi 25 anni dimostrandosi «Non solo un ottimo presidente, ma anche un ottimo varesino» – e il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Albertini.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 marzo 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Confagricoltura, l'assemblea del 70esimo 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore