Coreana precipitata dall’hotel, il marito andrà davanti alla Corte d’Assise

Secondo l'accusa Dahe Park avrebbe gettato la moglie dal primo piano al culmine di una lite con la moglie ma lui respinge tutte le accuse. Erano in Italia in viaggio di nozze

cardano al campo - hotel ibis

Dahe Park andrà davanti alla Corte d’Assise per essere giudicato in merito all’accusa di omicidio perchè, secondo l’accusa, avrebbe gettato la moglie dal balcone al culmine di una serata a base di alcol e litigi. I due, alloggiati in una stanza dell’hotel Ibis di Cardano al Campo, erano in luna di miele in Italia quella sera del 18 maggio 2016.

Il giudice per l’udienza preliminare Nicoletta Guerrero ha deciso che sarà la Corte d’Assise a giudicare quanto avvenuto alle 22,30 di quel mercoledì. Da una parte le testimonianze di alcune connazionali che avevano la stanza proprio accanto a quella della coppia, in cui hanno raccontato del violento litigio tra i due e delle braccia dell’uomo che spingevano la donna appesa al balcone e dall’altra un video che – secondo la difesa rappresentata dagli avvocati Guido Camera e Daniela Quatraro – scagionerebbe l’uomo perchè mostrerebbe la donna cadere da sola.

Nella scorsa udienza Park ha chiesto gli arresti domiciliari che, però non sono stati concessi e continua ad essere detenuto in una cella del carcere di Busto Arsizio. Il processo prenderà il via il 9 maggio.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.