Crugnola e Solari sul trono: festa varesina al “Rally dei Laghi”

Domenica speciale per l'equipaggio della Ford Fiesta Wrc: secondo titolo per il pilota, primo per il navigatore. Sul podio anche Miele e Freguglia, che resiste agli attacchi di Porro

A Varese non si passa: è un podio tutto locale quello del 26° Rally dei Laghi disputato tra sabato 25 e domenica 26 marzo. E a salire sul primo gradino sono proprio i più attesi del lotto: a centrare il successo è Andrea Crugnola, che smaltisce così la delusione per aver interrotto prematuramente la partecipazione al mondiale e torna a indossare la corona di campione del “Laghi” a cinque anni dal successo del 2012. Con il pilota di Calcinate del Pesce, sulla Ford Fiesta WRC (esordio in gara per lui su una vettura simile), trionfa anche il popolare navigatore Fulvione Solari, che corona così un lungo inseguimento al trono della gara di casa.

Galleria fotografica

Rally dei Laghi - La PS5 sul Cuvignone 4 di 23

Ma, come detto, anche il resto del podio ha i colori locali: Simone Miele e Roberto Mometti abdicano a testa altissima e chiudono al secondo posto staccati di 45″, con la soddisfazione di aver vinto tre delle otto prove speciali. E con la certezza che la DS3 Wrc sarà un’ottima compagna di viaggio per la prossima stagione. Terzo il veterano Beppe Freguglia con la piemontese Lisa Bollito: per il pilota della Fiesta WRC il sorriso per essere riuscito a tenere alle spalle il più forte dei piloti venuti da fuori, Paolo Porro, che come Pedersoli nel 2016 ha pagato lo scotto di strade nuove ma anche di avversari di casa davvero forti.

Attenzione però a non considerare solo il fattore “geografico” nel giudicare il podio del Laghi. Varese in questo momento esprime un drappello di piloti davvero di alto profilo, con Crugnola che ha valore internazionale (e con De Tommaso, oggi assente, in crescita), Miele, Freguglia e Dipalma in grado di duellare a livello italiano nei rispettivi impegni. Vedremo cosa saprà fare, in particolare, l’olgiatese nell’Italiano Wrc proprio contro Porro e soci.

Il Laghi, al di là delle prime posizioni, ha regalato tante battaglie interessanti: dai duelli di classe emergono soprattutto i nomi di Spataro (primo in R2B, eccellente 12° nonostante un tempo imposto al sabato), Bosetti (10° assoluto e vincitore in R3C dopo un duello serrato con l’altrettanto bravo Marchetti) e Tondina (che si è preso il “Trofeo Saredi” vincendo l’N3 davanti a Mariani). Conferme infine per D’Alberto in N2 e per l’esperienza di Canuto, primo di A5.

Rally dei Laghi 2017 - Il passaggio sulla \"Alpe-Valganna\"
Miele sull’Alpe Tedesco – foto M. Borserini

LA DOMENICA

La pioggia ha inciso fino a un certo punto nella seconda giornata di gara: strade bagnate al mattino ma senza particolari problemi per piloti e navigatori che alla vigilia temevano ben altre condizioni. E fin dalle prime battute di gara si è capito che la domenica sarebbe stata la giornata di Andrea Crugnola: il pilota di Calcinate del Pesce ha subito battuto Miele nella PS3 (Alpe-Valganna) spingendo la sua Fiesta Wrc in vetta alla classifica. Dietro posizioni delineate e confermate anche nelle prove successive, almeno fino all’assistenza: Miele ha mantenuto il secondo posto con autorità nonostante un buon Freguglia alle sue spalle, mentre Giò Dipalma è riuscito a tenersi alle spalle con costanza Porro, uno dei più attesi.
Il pilota comasco però, elemento di livello nazionale, ha cercato e trovato una riscossa nel pomeriggio stampando il secondo tempo sia nella sesta, sia nella settima prova speciale. Il tutto a discapito di Dipalma che ha perso qualcosa sull’Alpe e poi è crollato sul Sette Termini dopo aver toccato il posteriore, intoppo che ha caratterizzato anche la settima prova. Poi nell’ultima il malnatese si è rifatto ma ha lasciato a Pensotti il titolo di R3. Il “Laghi” nel frattempo aveva perso un altro protagonista, Corrado Pinzano, che ha forato sulle prime rampe del Cuvignone e ha dovuto lasciare la contesa.

COSI’ IL SABATOMiele e Crugnola davanti a tutti dopo due speciali

PUBBLICO SODDISFATTO

Infine il pubblico: la prova spettacolo resta un must imperdibile, non solo per gli appassionati ma anche per i semplici curiosi e per chi vuole per una volta seguire le macchine da corsa. Migliaia e migliaia di persone che hanno prima annusato l’aria dei box, con l’assistenza accessibile a tutti, e poi goduto dei passaggi della prova show. Il tempo poi, tutto sommato, ha fatto giudizio anche domenica quando la cornice dei Giardini Estensi ha dato quel tocco in più a una gara che merita certi palcoscenici e certe vetture. In ultimo, ci teniamo a ringraziare i tantissimi che hanno seguito la diretta su VareseNews, resa possibile dagli sponsor “Chicco d’Oro” e “Marazzato Group”, e condotta anche grazie al supporto di Alexia Cunico, Maurizio Borserini, Luca Roncari e Alessandro Ripoli.

LA CLASSIFICA FINALE

1) Andrea CRUGNOLA – Fulvio SOLARI (Ford Fiesta WRC) in 1:10’17.3; 2) Simone Miele – Roberto Mometti (Citroen Ds3 WRC) a 45″6; 3) Giuseppe Freguglia – Lisa Bollito (Ford Fiesta WRC) a 1’14″7; 4) Porro – Orian (Ford Fiesta WRC) a 1’18″8; 5) Pensotti – Falzone (Skoda Fabia R5) a 3’21″8;  6) Puricelli – Pozzi (Citroen Ds3 WRC) a 3’58″2; 7) Dipalma-” Cobra” (Ford Fiesta R5) a 4’03″8) Roncoroni – Brusadelli (Ford Fiesta R5) a 5’18″4; 9) Bosetti – Buzzi (Renault Clio R3C) a 6’56″7; 10) Messori – Ungaro (Peugeot 207 S.20) a 7’28”.8.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 26 marzo 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Rally dei Laghi - La PS5 sul Cuvignone 4 di 23

Galleria fotografica

Rally dei Laghi 2017 - Il \"Cuvi Corto\" visto da Marco Losi 4 di 12

Galleria fotografica

Rally dei Laghi 2017 - Il passaggio sulla \"Alpe-Valganna\" 4 di 9

Galleria fotografica

Rally dei Laghi 2017 - La PS2 sul Cuvignone 4 di 10

Galleria fotografica

Rally dei Laghi 2017 - Spettacolo alla prova spettacolo 4 di 15

Galleria fotografica

Rally dei Laghi 2017 - La prova spettacolo "Colacem" 4 di 22

Galleria fotografica

rally dei laghi, la ps8 4 di 18

Video

Crugnola e Solari sul trono: festa varesina al “Rally dei Laghi” 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.