Cuore di cuochi, la sfida quest’anno è tra campanili

il 6 aprile si sfideranno ai fornelli i Comuni di Varese, Busto Arsizio e Gallarate nel corso dell’ormai tradizionale cena solidale

Cuore di cuochi 2016

(foto di repertorio, tratta da Cuore di Cuochi 2016)

Amministratori col cappello da chef.

Questa è la nota caratteristica della sesta edizione di “Cuore di Cuochi”, che il prossimo 6 aprile vedrà sfidarsi ai fornelli i Comuni di Varese, Busto Arsizio e Gallarate nel corso dell’ormai tradizionale cena solidale promossa, nella Sala Andrea del Centro Congressi di Ville Ponti, a sostegno del Day Hospital voluto e creato dalla Fondazione Giacomo Ascoli per i bambini affetti da patologie oncologiche.

La serata vedrà quindi competere, a partire dalle 20, tre squadre.

Per il Comune di Varese il team sarà composto da Davide Galimberti (sindaco), Daniele Zanzi (vicesindaco), Paolo Orrigoni (consigliere comunale).

Il Comune di Busto Arsizio vedrà in lizza Emanuele Antonelli (sindaco), Alberto Riva (assessore ai lavori pubblici e cuoco) e Valerio Mariani (presidente del Consiglio comunale).

Il Comune di Gallarate schiererà Andrea Cassani (sindaco), Moreno Carù (vicesindaco), e Giovanni Pignataro (consigliere comunale) e Sandro Rech (cuoco).

In tavola e nella gara è garantita la “par condicio” grazie alla composizione delle squadre con rappresentanti di maggioranza e opposizione: ma questo non diminuirà la forza della sfida per guadagnare il titolo di miglior piatto “cotto e mangiato”, con la collaborazione dello chef Venanzio Pedrinelli e la supervisione di Elena Merella Paolucci, vincitrice, con le squadre a lei affidate, delle passate edizioni.

I primi piatti preparati dalle squadre concorrenti saranno: per il Comune di Varese “farfalle sulla Città Giardino“; per il Comune di Busto Arsizio “polenta e bruscitt“; per il Comune di Gallarate “risott cunt i fasö

Ogni tavolo potrà esprimere un voto da 1 a 4, valutando non solo il gusto ma anche il miglior servizio ai tavoli e la simpatia. Al termine della serata verrà premiata la squadra vincitrice in base a questi criteri, anche se tutte otterranno il pari merito per il contributo alla solidarietà offerto.

A condurre la serata quest’anno sarà Francesca Amendola, voce nota di Radio Italia ed ex cestista.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.