Da Attac a M5s: bocciatura per il piano di recupero dell’ex corte Vago

Osservazioni critiche per l'associazione e per il movimento grillino in merito al piano di recupero

municipio saronno apertura

Bocciatura per il piano recupero di piazza Aviatori d’Italia: il progetto approvato dalla Giunta comunale per la riqualificazione dell’ex corte Vago non ha conquistato Attac che sabato prossimo 1 aprile scenderà in piazza. «Abbiamo presentato le nostre osservazioni ufficiali al piano di recupero – spiegano gli attivisti su Facebook – ma crediamo che l’informazione e la partecipazione dei cittadini sia fondamentale. Da qui la decisione di organizzare un banchetto informativo e una mostra».

Attac evidenzia anche alcuni punti “poco chiari” nella presentazione del piano di recupero: «Se la corte Vago rientra nel “Nucleo di antica formazione” ma viene stravolto completamente l’edificato originario, quindi variando le regole delle norme di piano (Pgt) perchè il progetto non è stato deliberato in consiglio comunale ma in Giunta? Come mai non sono state prese in esame le osservazioni (su superfici drenanti, il consumo e il quantitativo di acque da depurare) presentate dagli enti coinvolti (Asl, Arpa e Provincia)?»

Parere contrario e perplessità al piano di recupero sono state espresse anche da Movimento 5 stelle: »C’era un tempo in cui i cortili della nostra città erano oggetto di grandi feste, di giornate speciali in cui gli scorci antichi delle vie si accendevano di luci e di movimento. Si partecipava in tanti a quelle giornate dedicate alla valorizzazione delle antiche corti saronnesi e alla storia che racchiudevano, tutta da riscoprire e da tramandare. Oggi ritroviamo una Saronno sempre più distante dalle tradizioni ma soprattutto sempre più a rischio per quanto concerne la tutela dei suoi luoghi antichi dove sempre più spesso vediamo sorgere, proprio lì….proprio nel centro storico cittadino, orrendi mostri di cemento che ne deturpano lo scenario». Anche i 5 stelle hanno presentato un’osservazione in merito al piano di recupero: «Come può la proposta non tener conto dello stato storico dell’area identificata dal Pgt vigente come nucleo di antica formazione?»

di saragiud@gmail.com
Pubblicato il 29 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.